Cidia o verme delle castagne - Cydia splendana Hübner
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Lepidotteri
Sottordine: Eteroneuri
Famiglia: Tortricidi
Genere: Cydia
Specie: C. splendana Hübner

Piante ospiti: Castagno, Quercia Identificazione e danno.

Identificazione e danno

La Cydia splendana (verme o carpocapsa delle castagne) è una farfalla (circa 16-18 mm di apertura alare e con i maschi più piccoli) che presenta una livrea di colore grigiastro. Le ali anteriori sono grigie marmorizzate di bruno e con strie chiare; nella parte più distale si distingue una macchia ocellare delimitata, in parte, da una banda nerastra che si allarga sul lato posteriore dell'ala.
La larva (circa 15-18 mm di lunghezza) è biancastra nelle prime età; successivamente diviene giallognola con il capo ed il protorace color nocciola. La congenere Cydia fagiglandana ha le larve color rosa. II danno è causato dalle larve che si nutrono dei frutti; le larve scavano delle gallerie nutrizionali che determinano la caduta precoce delle castagne.

Ciclo biologico

La Cydia splendana sverna come larva, protetta da un bozzolo bruno posto nel terreno.
Nell'estate successiva, verso la fine di giugno-luglio, si incrisalida; gli adulti sfarfallano a partire da luglio fino a settembre.
Dopo pochi giorni dallo sfarfallamento avviene l'accoppiamento; le femmine ovidepongono sulle foglie e sui "ricci" delle castagne.
Le larve nascono dopo circa 7-15 giorni dall'ovideposizione; esse penetrano immediatamente nelle castagne forando la base del "riccio".
Normalmente entra una larva per castagna, ma è possibile che ve ne siano anche 2-3; le larve scavano gallerie, anche nei tessuti profondi, che man mano si riempiono di escrementi.
Spesso le castagne infestate cadono precocemente, prima della maturazione.
Le larve rimangono anche per circa un mese e mezzo all'interno delle castagne; raggiunta la maturità forano la nucula ed escono per interrarsi e costruire il bozzolo svernante. Esse si incrisalideranno solo l'anno seguente. A volte le larve si riparano negli anfratti della scorza svernando sulle piante ospiti.
La Cydia splendana compie una generazione all'anno. Analoghi danni vengono provocati da Cydia fagiglandana; anch'essa svolge una generazione all'anno e sverna come larva protetta da un bozzolo, nel terreno.

Adulto di Cidia o verme delle castagne Adulto di Cidia o verme delle castagne - Cydia splendana Hübner (foto www.ukbirds.net)

Cidia o verme delle castagne Cidia o verme delle castagne - Cydia splendana Hübner (foto http://freenatureimages.eu)

Lotta

La lotta contro la Cydia splendana è di tipo preventivo e si avvale anche di trattamenti fisici per la conservazione delle castagne.
La lotta preventiva consiste essenzialmente nella raccolta e distruzione delle castagne cadute precocemente, per prevenire forti infestazioni nell'anno seguente. Raramente sono giustificati interventi chimici; in ogni caso questi vanno effettuati nel periodo estivo utilizzando Fosforganici.
Inoltre è buona norma, prima della conservazione delle castagne, effettuare una disinfestazione in acqua a 45 °C per circa 50 minuti; successivamente, prima di conservarli, i frutti vanno fatti accuratamente asciugare per evitare l'instaurarsi di micopatie.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy