Bombice del salice - Leucoma salicis L.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Lepidotteri
Sottordine: Eteroneuri
Famiglia: Limantridi
Genere: Leucoma
Specie: L. salicis L.

Piante ospiti: Salice e pioppo.

Identificazione e danno

L'adulto è una farfalla (circa 40-50 mm di apertura alare) di colore completamente bianco. Le larve (circa 50 mm di lunghezza) hanno un aspetto inconfondibile; infatti esse sono di colore scuro con tipiche chiazze bianche di forma circolare-ovale sul dorso. Inoltre presentano file dorsali e laterali di tubercoli rossi da cui si dipartono ciuffi di peli chiari. II danno è determinato dalle larve che sono defogliatrici; esse infatti dapprima scheletrizzano il lembo fogliare poi divorano anche le nervature; in caso di forti attacchi la defogliazione è grave e determina stress nelle piante attaccate. Fra i defogliatori del Pioppo sono inoltre da ricordare il Lepidottero Notodontidae Phalera bucephala (le cui larve di colore arancio maculato di nero o scure con una tipica Y gialla sul capo nero, sono voraci defogliatrici) e l'Imenottero Tentredinide Pristiphora conjugata con larve verdastre punteggiate di nero, di comportamento gregario e anch'esse voraci defogliatrici.

Ciclo biologico

Il Leucoma salicis sverna allo stadio di uovo, in oviplacche verdastre ricoperte da secrezioni sericee e peli biancastri; le ovature sono deposte sulla scorza del tronco e dei rami.
In alcuni casi le uova deposte a fine estate schiudono nello stesso anno, per cui lo stadio svernante diviene la larva; essa sverna protetta da fili sericei nella scorza delle piante ospiti.
In ogni caso l'attività larvale inizia nella primavera successiva, fine marzo-aprile, con attività fillofaga. Le larve mature si incrisalidano tra la vegetazione e gli adulti sfarfallano (11 generazione) tra giugno ed agosto, a seconda degli ambienti.
Nel caso di sfarfallamenti precoci, tra giugno e luglio, si può avere una 2a generazione, con attività larvale estiva, i cui adulti presenti a fine estate originano le forme svernanti.
Il Leucoma salicis compie una generazione all'anno, a volte due.

Larve di Bombice del salice Larve di Bombice del salice - Leucoma salicis L. (foto www.for.gov.bc.ca)

Adulto di Bombice del salice - Leucoma salicis L. Adulto di Bombice del salice - Leucoma salicis L. (foto http://pbc.codehog.co.uk)

Lotta


Lotta chimica
Gli interventi chimici diretti sono necessari nel caso di forti infestazioni e vengono eseguiti sugli stadi larvali giovani.

Lotta biotecnologica e biologica
Questo tipo di lotta segue i criteri della lotta chimica ma si avvale di prodotti di natura biologica e biotecnologica, registrati sul Pioppo, come:
- Bacillus thuringiensis ssp. kurstaki che dimostra buona attività contro le larve;
- regolatori di sviluppo chitino-inibitori con attività bloccante o inibente l'evoluzione embrionale o delle giovani larve.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy