Bombice antico o Orgia - Orgyia antiqua L.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Lepidotteri
Sottordine: Eteroneuri
Famiglia: Limantridi
Genere: Orgyia
Specie: O. antiqua L.

Piante ospiti: Pomacee, Drupacee, Latifoglie restali ed ornamentali di interesse paesaggistico.

Identificazione e danno

L'Orgia è un Lepidottero molto caratteristico, allo stadio di adulto, per il suo rilevante dimorfismo sessuale:
- i maschi sono alati, con ali anteriori color ocraceo-rugginoso, più o meno scuro e con una evidente macchia biancastra presso il margine dorsale; l'apertura alare è di circa 30-35 mm;
- le femmine, praticamente attere, presentano un abbozzo alare dorsale molto atrofizzato; il corpo è di colore grigiastro intenso e tomentoso.
Le larve (circa 30 mm di lunghezza) sono pelose, abbastanza vistose (come in tutti i Limantridi) per la loro tipica colorazione; infatti esse presentano sul dorso 4 ciuffi di peli, compatti e colorati tipicamente di giallastro o biancastro, inoltre, nella parte terminale del dorso ed ai lati del corpo, presentano tubercoli aranciati o rossastri da cui partono radi ciuffi di peli biancastri. In posizione craniale (con sede protoracica) partono due lunghi ciuffi di setole nerastre, simili a corna; un ciuffo analogo, sempre nerastro, si evidenzia nella parte terminale dell'addome.
Il danno è provocato dagli stadi larvali che determinano profonde erosioni sia sulle foglie, con danno indiretto per la riduzione della superficie fotosintetizzante, sia sui frutti, per le erosioni superficiali che assomigliano a quelle dei ricamatori.

Ciclo biologico

L'Orgia sverna come uovo, in gruppi (ovature) deposti sugli organi legnosi. In primavera, a fine aprile-inizi di maggio, nascono le larve che compiono i danni descritti sulle foglie e sui giovani frutti.
Gli stadi adulti di questa generazione compaiono nel mese di giugno; essi danno origine ad una 2a generazione fra luglio ed agosto.
Sono possibili anche una 3a generazione (agosto-settembre) ed una 4a generazione (settembre-ottobre). L'Orgia compie, pertanto, da 2 a 4 generazioni all'anno.

Adulto di Bombice antico o Orgia - Orgyia antiqua L. Maschio adulto di Bombice antico o Orgia - Orgyia antiqua L. (foto Rusty Tussock Moth www.pbase.com)

Larva di Bombice antico o Orgia Larva di Bombice antico o Orgia - Orgyia antiqua L. (foto Jim Porter www.habitas.org.uk)

Lotta

L’Orgia è un insetto non molto frequente in cui si applicano tecniche di difesa contro gli altri fitofagi che svolgono il ciclo nello stesso periodo in cui essa è attiva.
La sua presenza, specialmente nei frutteti in cui si applica la lotta guidata ed integrata per il minor numero di interventi eseguiti, può però a volte divenire troppo numerosa e pertanto occorrono interventi specifici.
Si possono effettuare monitoraggi preventivi mediante trappola sessuale, da porsi in frutteto nelle prime due decadi di giugno.
Nel caso si debba intervenire si effettuano trattamenti con:
- Bacillus thuringiensis ssp. kurstaki, molto attivo sulle giovani larvette;
- regolatori di sviluppo chitino-inibitori attivi su uova e giovani larve;
- insetticidi larvicidi o ovicidi.
Tra i nemici naturali dell’Orgia ricordiamo i Ditteri Tachinidi (Exorista L.) parassitoidi delle larve.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy