Valle dei Mocheni (Pezzata Mochena, Pletzet Goes Van Bersntol)
Atlante delle razze caprine

Origine e diffusione

La Capra Pezzata Mochena (Pletzet Goes Van der Bersntol) è originaria della Valle dei Mocheni (o Valle del Fersina), valle del Trentino orientale (Italia) abitata da una popolazione di origine bavarese presente fin dal XIV secolo. Il tipo caprino locale è descritto con le caratteristiche attuali nella prima metà del XX secolo.  E’ una capra di buone dimensioni, con il mantello di colore nero che, molto spesso, presenta pezzature irregolari e/o una pezzatura regolare del tipo “frisatura”, (detta localmente Straibele). La lunghezza del pelo del tipo tradizionalmente allevato nella Valle dei Mocheni e nei comuni limitrofi era e rimane variabile, ad indicazione del fatto che, pur presentando caratteri originali, la popolazione, come tutte quelle tradizionali, non è stata oggetto di standardizzazione. Il tipo Pezzato Mocheno è diffuso nell'omonima Valle, nell'Altopiano di Pinè e nell'Alta (Pergine) e Bassa Valsugana.
La consistenza è di poco superiore al centinaio di capi.

Caratteristiche morfologiche e produttive

Taglia: medio-grande.
Altezza media al garrese:
- Maschi a. cm. 86
- Femmine a. cm. 76
Peso medio:
-
Maschi a. Kg. 65-70
- Femmine a. Kg. 55

Testa: di media lunghezza, con profilo fronto-nasale rettilineo. Le orecchie portate erette con sviluppo normale del padiglione auricolare; corna, quasi sempre presenti, del tipo a sciabola portate all’indietro e leggermente divaricate.
Collo: robusto, ben unito alla spalla e al garrese.
Tronco: spalle sono larghe, ben legate al torace, la lunghezza del dorso non è molto sviluppata in relazione alla mole, la regione dorsale non presenta apprezzabile inclinazione. Il bacino è lungo e largo, il torace profondo e largo.
Apparato mammario: sviluppato, largo alla base, capezzoli di tipo caprino.
Arti: forti e robusti, con diametro dello stinco tendenzialmente elevato.
Mantello e pigmentazione: pigmentazione  tipicamente eumelanica. Il mantello può presentare vari tipi di pezzatura e di diluizione anche variamente combinati tra loro; anche le mucose e gli unghielli possono risultare con diversa estensione depigmentati. Oltre alla presenza, nella gran parte dei soggetti, di pezzature irregolari anche molto estese, sono abbastanza frequenti la “frisatura” (Swiss markings nella letteratura internazionale), sia pure in forma più “debole” rispetto ad altri tipi, e le roanature (più o meno estese). Lunghezza del pelo variabile con la prevalenza di soggetti a pelo lungo.
Attitudine produttiva: duplice (latte e carne).
Dopo lo svezzamento dei capretti la mungitura è eseguita per un breve periodo. Vengono prodotte formaggelle di puro latte caprino o di latte miscelato con quello vaccino.

Capra Pezzata Mochena Capra Pezzata Mochena (foto G. Giovannini - Associazione allevatori Capra pezzata Mochena)

Pletzet Goes Van Bersntol Pletzet Goes Van Bersntol (foto Giada Christine Mearns)

Razze italiane
Razze estere
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy