Cilentana Fulva
Atlante delle razze caprine

Origine e diffusione

L'origine di questa razza italiana è sconosciuta. Viene allevata in tutta la provincia di Salerno, in particolare nelle zone più fertili della bassa collina. Gli allevamenti sono di piccole e medie dimensioni e di tipo brado o semibrado anche se stanziale, con ampio ricorso al pascolo. Il Registro Anagrafico di razza è stato attivato nel 2002.
Viene allevata soprattutto per la produzione di latte destinato alla trasformazione in cacioricotta, sia fresca che stagionata. Buona anche l'attitudine alla produzione di capretti leggeri.

Caratteristiche morfologiche e produttive

Taglia: media.
Testa: piccola; corna presenti in un terzo dei soggetti (di tipo alpino o garganico); la barbetta è presente nella maggioranza dei soggetti.
Tronco: collo più corto e robusto nei maschi. Spalle forti, con torace profondo e dorso largo. Mammella ben salda e prevalentemente di tipo bifido. Arti forti con unghielli ampi e duri, grigio scuro.
Vello:
di colore fulvo, con pelo in genere lungo specie nei maschi. A volte macchie bianche ventrali e balzane. Pelle sottile ed elastica, colore tendente al fulvo.

Altezza media al garrese:
- Maschi adulti  cm. 80
- Femmine adulte cm. 69
Ciclo sessuale poliestrale stagionale ed elevata prolificità.

Associazione Provinciale Allevatori
Via R. Wagner 1/k - 84100 Salerno
Tel. 089 331743 - Fax 089 331753

 

Capra di razza Cilentana Fulva Capra di razza Cilentana Fulva (foto www.consdabi.org)

Razze italiane
Razze estere
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy