Argentata dell'Etna
Atlante delle razze caprine

Origine e diffusione

Razza autoctona dell'Etna e dei Peloritani, la capra Argentata dell'Etna è allevata allo stato brado e semibrado nelle zone di montagna delle province di Messina, Catania, Enna e Palermo.
L'origine è sconosciuta; oggi è molto rara. Il Registro Anagrafico è stato attivato nel 2002. L'attitudine principale è la produzione di latte. E' una razza molto rustica da cui si ottiene un latte ricco di proteine e di altre sostanze nutritive utilizzato per produrre diversi formaggi tipici di qualità.

Caratteristiche morfologiche e produttive

Taglia: media.
Testa: piccola, leggera, con profilo foronto-nasale rettilineo, talvolta leggermente montonino, con ciuffo di peli nella zona frontale, di norma provvista di corna, diritte nelle femmine, molto sviluppate e divaricate nei maschi, che si distinguono anche per la barba.
Tronco: collo ben attaccato, Torace e addome mediamente ampi. Mammella di tipo pecorino o bifido. Arti leggeri
Vello: grigio con riflessi argentei, pelo lungo.
Altezza al garrese: Maschi a. cm. 75 - Femmine a. cm. 67 
Peso medio: Maschi a. Kg. 50 - Femmine a. Kg. 40
Produzione media latte: primipare lt. 152 - pluripare lt. 200

Argentata dell'Etna Argentata dell'Etna (foto www.assonapa.com)

Argentata dell'Etna Argentata dell'Etna (foto gsiciliano)

Razze italiane
Razze estere
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy