Nederrijns hoen - Basso Reno
Atlante delle razze di Polli - Razze estere

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Paese di origine: Germania.
Storia: fu creata per volontà del commerciante tedesco Jobs, considerato il "padre" di questa razza. Jobs, verso il 1940, utilizzò la razza "Olandese del Nord", che incrociò con la "Malines", chiamata anche "Mechelen". Successivamente utilizzò anche galline di razza "Plymouth" e "Orpington".
Col passare del tempo Mister Jobs riuscì a selezionare diverse varietà cromatiche. Nella selezione della razza Basso Reno ebbe un ruolo importante anche il genetista tedesco Regenstein, il quale venne chiamato in aiuto da Jobs. Si riuscirono a creare varianti di colore come lo sparviero blu e anche lo sparviero giallo, quast'ultima tipica solo di questa razza.

Caratteristiche morfologiche

Aspetto: si tratta di una razza piuttosto pesante; pesa dai 3,5 ai 4 kg; dorso allungato; coda di media lunghezza e leggermente distesa; sedere esteso e largo; tarsi di normale lunghezza; cresta semplice e eretta; orecchioni rossi; occhi baio rossastri.
Particolarità: razza a crescita rapida; carattere tranquillo; razza facilmente allevabile; gli adulti non sono atti al volo; ingrassa con estrema facilità; ottima ovaiola.
Colori: autosessabile; sparviero blu; sparviero fulva; blu; betulla.

Peso medio:
- Gallo: kg 3,5 - 4,0
- Gallina: kg 2,5 - 3,0

Gallo e gallina Nederrijns hoen Gallina Nederrijns hoen (foto http://ornitologia.difossombrone.it/ilpollaio/index.htm)

Gallo e gallina Nederrijns hoen col. autosessata
Gallo e gallina Nederrijns hoen col. autosessata

Gallo e gallina Nederrijns hoen col. sparviero-fulvo
Gallo e gallina Nederrijns hoen col. sparviero-fulvo

Standard di razza - FIAV

I – GENERALITA’

Origine
Creata in Germania dopi il 1940 a partire da polli da ingrasso dell’Olanda del Nord e altre razze grosse e leggere.

Uovo
Peso minimo g.55
Colore del guscio: giallo fino a bruno chiaro.

Anello
Gallo : 22
Gallina : 20

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo di taglia al di sopra della media, ma comunque molto vivace, di forma larga e posizione mediamente alta; pollo a duplice attitudine; pieno possente e ben arrotondato.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: arrotondato, largo e leggermente compatto.
Testa: di media grandezza; leggermente bombata.
Becco: abbastanza corto e ricurvo; color carne e parte superiore color corno.
Occhi: di media grandezza; colore secondo la varietà.
Cresta: semplice e dritta; di media grandezza; 4/6 dentelli; di tessitura fine; lobo che segue il più possibile la linea della nuca senza appoggiarvisi. Piccola nella gallina, dopo la metà può anche piegarsi un po’.
Bargigli: di media grandezza, ben arrotondati e di tessitura fine.
Faccia: ben rossa e con qualche piccola pennetta sparsa.
Orecchioni: piccoli e rossi.
Collo: di media lunghezza, leggermente ricurvo; mantellina piena.
Spalle: larghe, appena visibili perché nascoste dalla mantellina. Nella gallina ben arrotondate.
Dorso: largo, di media lunghezza; linea concava rimontante senza interruzione attraverso la groppa larga e abbondantemente impiumata. Nella gallina ben arrotondato con il punto più basso all’altezza delle spalle.
Ali: ben serrate al corpo e portate orizzontali.
Coda: di media lunghezza e larga; risale gradualmente, dopo il prolungamento della groppa, senza formare alcun angolo; larghe falciformi ben arcuate. Nella gallina è ben sviluppata con timoniere larghe e mediamente lunghe portate aperte e ben soprammesse.
Petto: pieno e largo; ben arrotondato; portato leggermente rilevato.
Zampe: gambe di media lunghezza; muscolose e allargate; ben impiumate. Tarsi proporzionalmente fini; senza piume; di media lunghezza; color carne; per le varietà Blu, Nera e petto argento vedere alla descrizione della colorazione. Dita ben allargate.
Ventre: pieno e largo.

2 – PESI
GALLO : Kg. 3,5 – 4,0
GALLINA : Kg. 2,5 – 3,0

Difetti gravi:
Corpo debole; forma angolosa o triangolare; parte del petto stretta o a forma di chiglia; ventre poco sviluppato; dorso stretto e linea del dorso dritta; portamento troppo alto, troppo profondo o troppo stretto; portamento della coda troppo bassa o troppo rilevata; transazione groppa/coda angolosa; falciformi o piume strette; ali cadenti; becco o tarsi di colore giallastro; tracce di piume sui tarsi; parte anteriore della cresta con pieghe; bianco negli orecchioni

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: largo, pieno e ben sviluppato.

IV – COLORAZIONI

SPARVIERO BLU
Ogni piuma a disegno sparviero; barre multiple, leggermente arcuate non nettamente delimitate, grigio-blu chiaro si alternano al colore di fondo grigio-blu.
GALLO
Mantellina e groppa blu più chiaro della tonalità del petto, delle gambe, del ventre e della coda. Nei galli adulti un leggero riflesso bruno è ammesso nella mantellina, nella groppa, come pure nelle falciformi un leggerissimo disegno sparviero.
GALLINA
In ragione del disegno legato al sesso le barre grigio-blu chiaro sono più strette del colore di fondo grigio-blu.
La gallina appare pertanto più scura del gallo. Riflessi grigiastri ammessi nei tarsi della gallina.
Iride rosso fino a rosso arancio.
Difetti Gravi: assenza del disegno sparviero; nero e bianco che rimpiazzano il grigio-blu ed il grigio-blu chiaro nel disegno sparviero; forti tracce farinose; color di fondo fuligginoso; parte posteriore della testa nera senza disegno sparviero; disegno sparviero dilavato; presenza di argento e/o ottone nella mantellina, groppa e nella coda del gallo; coda unicolore nel gallo.

COLLO ORO SCURA SPARVIERO
GALLO
Testa, mantellina e groppa dorato (mantellina un po’ schiarita nel terzo inferiore) con fiamme grigio scuro e disegno sparviero grigio biancastro. Dorso, spalle e piccole copritrici delle ali rosso dorato con fievole disegno sparviero chiaro. Remiganti secondarie a disegno sparviero grigio-bianco- bruno-giallo. Remiganti primarie a dominanze grigie con leggero disegno sparviero. Petto addome e gambe sparviero blu, leggere tracce rossastre nel petto. Coda sparviero.
GALLINA
Testa e mantellina dorato chiaro con fiamme grigio scure e disegno sparviero grigio-bianco (parte posteriore della testa grigio fino a nerastro con leggero disegno sparviero tollerato). Piumaggio del mantello salmone dorato bruno scuro con disegno sparviero grigio-blu che appare un po’ fioccato, che può prendere la forma di paillette sulle piccole copritrici delle ali. Petto salmone. Ventre e gambe come il piumaggio del mantello. Timoniere grigio scuro con leggero disegno sparviero.
Difetti Gravi:
Gallo: tonalità dorata troppo chiara e disegno sparviero poco marcato; assenza del disegno tricolore nelle remiganti secondarie.
Gallina: disegno sparviero troppo fievole o molto irregolare o interamente assente; mantellina troppo chiara o giallastra; colore del petto o di fondo chiaro; molte tracce farinose nelle remiganti e nella coda nei due sessi.

Nei pulcini di un giorno il riconoscimento del sesso si ha grazie al colore del piumino: giallo scuro con dorso grigio rossastro nei maschi e salmone dorato bruno chiaro con barre brune sul dorso nelle femmine.

FULVA SPARVIERO
GALLO
Colore di fondo del piumaggio fulvo con disegno sparviero bianco il più regolare possibile. Coda grigio bruno o grigio scuro puro con disegno sparviero grigio chiaro. Fiamme nella mantellina appena visibili. Qualche traccia di grigio scuro nella groppa sono tollerate. Piumino giallo fino a bianco crema.
GALLINA
Simile al gallo, ma il disegno sparviero un po’ più opaco. Base della mantellina con fiamme grigio scuro e leggero disegno sparviero. Piumaggio della gambe con disegno sparviero visibile. Timoniere con tracce grigio-bruno fino a bruno scuro. Piumino giallo fino a giallo crema.
Tarsi color carne.
Iride rosso fino a rosso arancio.
Difetti Gravi:
Gallo: grigio nelle piccole copritrici delle ali e spalle; molto grigio nella groppa; triangolo dell’ala bianco; petto biancastro; assenza di disegno nella coda.
Gallina: assenza totale del disegno sparviero; tracce nere o grigie nel piumaggio del mantello.

BLU
GALLO
Blu di media intensità uniforme e senza orlatura. Mantellina, groppa e piccole copritrici delle ali blu scuro fino a nero vellutato. Coda dello stesso colore del petto.
Tarsi di color carne con un velo grigio, pianta del piede bianca. Iride rossa fino a rossa arancio, bruno-rosso ammesso ancora a titolo provvisorio.
GALLINA
Blu di media intensità senza orlatura. Mantellina un po’ più scura.
Tarsi grigi fino a color carne, pianta del piede bianca. Iride rosso arancio fino a bruno-rosso.
Nella pratica tollerata una leggera orlatura scura nei due sessi.
Difetti Gravi: colore di fondo macchiato, fuligginoso o troppo chiaro; mantellina e sella brunastre; colore della coda che forma un contrasto troppo chiaro; bianco nelle falciformi nei galli giovani; disegno sparviero nella mantellina e nella groppa del gallo.

PETTO ARGENTO
GALLO
Testa, mantellina e groppa bianco argento con fiamme nere pronunciate. Piccole copritrici delle ali e dorso bianco argento. Petto nero con fine orlatura bianco argento che arriva fin sotto il gozzo, disegno che scende più in basso nei galli adulti tollerato. Resto del piumaggio, compreso il triangolo dell’ala nero a riflessi verde brillante.
Tarsi di colore carne con un velo grigio, pianta del piede bianca.
GALLINA
Testa e collo bianco argento con fiamme nere. Petto nero con leggera orlatura bianco argento che scende fino al gozzo. Resto del piumaggio nero con riflessi verdi.
Tarsi grigi fino a color carne con pianta del piede bianca; nei soggetti adulti tarsi schiariti ammessi. Iride rosso fino a rosso arancio., bruno rosso ammesso nella gallina.
Difetti Gravi: assenza dei riflessi verdi; orlatura del petto assente, troppo grossolana o che scende troppo in basso; rachide bianco nelle piume del petto; orlatura sulle gambe e sul ventre; bianco nel triangolo dell’ala del gallo; disegno nel piumaggio del mantello della gallina; riflessi violetti nel colore di fondo.

Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy