Malines
Atlante delle razze di Polli - Razze estere

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Razza belga originaria della città di Malines, nelle Fiandre, creata nel 1850. Il nome tedesco è Mechelner.
Molto allevata in tutto il Belgio.
Allevata per la produzione di carne, è anche una buona ovaiola.
Pelle bianco rosa, uova dal guscio rossastro.

Caratteristiche morfologiche

Oltre alla varietà originale a mantello sparviero (cuculo), vi sono anche a mantello bianco, nero, ermellinato, dorato e argentato.
In Italia sono riconosciute le varietà Sparviero e Bianca.
Cresta semplice a 4-5 denti (esiste anche una sottorazza a testa di tacchino con piccola cresta a noce, di peso superiore alla tradizionale).
Addome e dorso larghi.
Coda corta, zampe e dita impennate.
Peso medio:
 - Galli      kg 4,0 - 5,0
 - Galline  kg 3,0 - 4,0

Gallo e gallina Malines cuculo Gallina e gallo Malines sparviero (cuculo)

Gallo di razza Malines cuculo Malines sparviero (cuculo)a testa di tacchino (foto http://plumage.forum-actif.net)

Standard di razza - FIAV

I – GENERALITA’

Origine
Creata a partire da razze asiatiche e dallo Sparviero di Fiandra. Riconosciuta ufficialmente in Belgio dal 1898.

Uovo
Peso minimo g. 58
Colore del guscio: crema

Anello
Gallo : 24
Gallina : 22

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
La Malines è una razza da carne, deve pertanto avere pienezza, profondità e larghezza di corpo.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA
Tronco: largo, profondo, rettangolare e allungato; portamento orizzontale. Nella gallina il corpo è a forma di quadrilatero.
Testa: piccola e larga.
Becco: possente, color corno chiaro.
Occhi: iride rosso-arancio.
Cresta: semplice e di media grandezza, regolarmente dentellata.
Bargigli: di media grandezza; ovali.
Faccia: rossa.
Orecchioni: di grandezza media, stretti e ovali; tessitura fine e rossi.
Collo: forte; con mantellina piena che ricade sulle spalle.
Spalle: larghe e arrotondate.
Dorso: largo; abbastanza lungo; il più dritto possibile. Groppa piena; transizione verso la coda piena.
Ali: abbastanza corte; chiuse e portate ben serrate al corpo.
Coda: corta, larga portata appena rilevata. Vista posteriormente è aperta a forma di “V” rovesciata.
Petto: profondo, largo e pieno; ben carnoso.
Zampe: gambe di media lunghezza, muscolose e portate larghe. Tarsi possenti, di lunghezza media; leggermente impiumati sulla parte esterna; color carne; velo grigiastro ammesso nella gallina. Dita possenti, di media lunghezza e ben allargate; dito esterno impiumato; leggera impiumatura ammessa sul dito mediano.
Ventre: ben largo e con abbondante piumino. Nella gallina molto sviluppato

2 – PESI
GALLO : Kg. 4 – 5
GALLINA : Kg. 3 - 4

Difetti gravi:
Corpo leggero e stretto o triangolare; dorso corto, concavo; petto piatto o portato alto; formazione di garretti d’avvoltoio; dito mediano completamente impiumato; orecchioni bianchi.

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: morbido e pieno, senza essere molle.

IV – COLORAZIONI

SPARVIERO
Ogni piuma attraversata, in alternanza multipla, da barre, leggermente arcuate, nere e grigio blu. Barre più o meno della stessa larghezza nel gallo, nella gallina le barre scure sono più larghe delle chiare: ciò la fà apparire più scura del gallo.
Il disegno non è netto. Piumino solo fievolmente disegnato.

Difetti Gravi: colore troppo scuro, grigio blu nel gallo; presenza di bruno o rosso nel piumaggio.

BIANCA
Bianco puro.

Difetti Gravi: riflessi gialli.

Versione italiana English version Versión española
Capre Pecora Come avviare un allevamento di alpaca
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy