Aleurodide o Mosca bianca del cavolfiore - Aleyrodes proletella L.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Rincoti
Sottordine: Omotteri
Famiglia: Aleurodidi
Genere: Aleyrodes
Specie: A. proletella L.

Riferimento bibliografico:
Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata” – M.Ferrari, E.Marcon, A.Menta; Edagricole scolastico - RCS Libri spa

Piante ospiti: Cavolfiore.

Identificazione e danno

La Mosca bianca del Cavolfiore è un piccolo Aleurodide (circa 1,3-1,5 mm di lunghezza); presenta il corpo giallognolo e la livrea delle ali è bianca con tre maculature grigiastre su ogni ala anteriore.
Le neanidi sono appiattite e verdognole; il corpo che è delimitato da una frangia di cera bianca, misura circa 1,5 mm di lunghezza.
Il danno si manifesta sulle foglie, specialmente nella pagina inferiore, ed è causato dalle punture trofiche sia degli adulti che delle forme giovanili.
L'attacco provoca ingiallimenti, deformazioni ed ostacola lo sviluppo delle giovani piantine; inoltre l'abbondante produzione di melata, da parte delle neanidi, provoca la comparsa delle fumaggini. I danni sono generalmente contenuti; infatti le popolazio­ni della Mosca bianca sono mantenute entro limiti accettabili dalla presenza di numerosi nemici naturali.

Ciclo biologico

La Mosca bianca del Cavolfiore sverna, a seconda del clima, come adulto o come neanide. Gli adulti depongono le uova, in gruppi e dentro aree tondeggianti di cera, sulla pagina inferiore delle foglie; dopo pochi giorni nascono le neanidi.
Il ciclo può continuare, con tempi più lunghi, anche durante l'inverno; pertanto il numero delle generazioni compiute in un anno è variabile in relazione alle condizioni ambientali.

Mosca bianca del cavolfiore Aleurodide o Mosca bianca del cavolfiore - Aleyrodes proletella L. (foto www.entomart.be)

Lotta

La lotta chimica contro la Mosca del Cavolfiore non viene quasi mai effettuata per il costante ed efficace controllo delle popolazioni da parte dei nemici naturali; tra questi ricordiamo i Ditteri Cecidomidi e Drosofilidi, i Coleotteri Coccinellidi e gli Imenotteri Afelinidi del genere Encarsia.

Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata


Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy