Afide verde del melo - Aphis pomi (De Geer.)
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Rincoti
Sottordine: Omotteri
Famiglia: Afididi
Genere: Aphis
Specie: A. pomi (De Geer.)

Riferimento bibliografico:
Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata” – M.Ferrari, E.Marcon, A.Menta; Edagricole scolastico - RCS Libri spa

Piante ospiti: Melo, Pero e altre Rosacee.

Identificazione e danno

Questo Afide, di colore verdastro, è un insetto di piccole dimensioni (circa 2-3 mm di lunghezza) che vive in colonie sui germogli e nella pagina inferiore delle foglie.
Il danno è determinato dalle punture nutrizionali che provocano un parziale accartocciamento delle foglie ed una lieve interferenza nello sviluppo dei germogli che possono deformarsi. Il danno descritto, inoltre, viene aggravato anche da un'abbondante produzione di melata che danneggia la vegetazione sia direttamente (provoca asfissia, effetto lente con ustioni) che indirettamente, per l’instaurarsi di funghi saprofiti (fumaggini) i quali inducono anche l'efficienza fotosintetica delle foglie.

Ciclo biologico

L'Afide verde sverna allo stadio di uovo (di colore nera­stro) sui giovani rametti. In primavera, aprile-maggio, nascono le Fondatrici partenogenetiche che iniziano una serie di generazioni primaverili-estive; queste pos­sono arrivare anche a 15-20 e si svolgono tutte sul melo (specie monoica). In autunno compaiono le sessupare, le quali originano gli anfigonici che, sempre sul Melo, depongono le uova destinate a svernare.

Afide verde del melo Afide verde del melo - Aphis pomi (De Geer.) (foto www.akolab.com)

Lotta

La lotta contro l'Afide verde, molto meno pericoloso dell'Afide grigio, si effettua con trattamenti chimici e tenendo conto anche dei nemici naturali che sono:
- Coleotteri Coccinellidi (predatori): Adalia bipunctata, Coccinella septempunctata e C. decempunctata, Scymnus spp., Harmonia conglobata ed altri;
- Neurotteri Crisopidi: Chrysopa carnea;
- Ditteri Cecidomidi: Aphidoletes aphidimyza;
- Ditteri Sirfidi, ottimi predatori, allo stadio larvale, di Afidi;
- Imenotteri parassitoidi del genere Ephedrus e Aphidius;
- Acari predatori del genere Allothrombium.
Generalmente i trattamenti primaverili (prefioritura ed alla fine della fioritura), effettuati per l'Afide grigio, controllano anche questo Afide. Interventi specifici su Aphis pomi si possono rendere necessari su piante in allevamento o in estate, in caso di forti attacchi che potrebbero produrre molta melata, danneggiando i frutti.
In questi casi è necessario eseguire campionamenti e l'intervento è giustificato solo quando si ha una infestazione sul 10-15% dei germogli controllati, o in presenza di danni da melata.

Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata


Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy