Afidi galligeni fogliari - Dysaphis devecta Walk.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Rincoti
Sottordine: Omotteri
Famiglia: Afididi
Genere: Dysaphis
Specie: D. devecta Walk.

Riferimento bibliografico:
Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata” – M.Ferrari, E.Marcon, A.Menta; Edagricole scolastico - RCS Libri spa

Piante ospiti: Melo e piante erbacee infestanti.

Identificazione e danno

Gli Afidi galligeni delle foglie, detti anche Afidi delle galle rosse, sono un gruppo di Afidi appartenenti a diverse specie del genere Dysaphis; essi hanno un colore
grigio-vio­laceo e sono ricoperti da una pruina cerosa e grigiastra. Questi Afidi attaccano le foglie; le loro punture provocano caratteristici accartocciamenti longitudinali, lungo il margine fogliare. In corrispondenza di questi accartocciamenti i tessuti si irrigidiscono, assumono frattura vitrea e subiscono alterazioni cromatiche rossastre. Sulle foglie compaiono evidenti galle ipertrofiche e rossastre, bollose e carnose in corrispondenza delle quali, nella pagina inferiore, vivono le colonie di Afidi.
Questi Afidi non provocano deformazioni ai frutticini come invece avviene per Dysaphis plantaginea, Afide molto affine; in ogni caso il loro danno è poco importante sia qualitativamente che quantitativamente.

Afidi galligeni fogliari Afidi galligeni fogliari - Dysaphis devecta Walk. (foto http://gartendoktor.bayergarten.de)

Ciclo biologico

Alcune specie di questi Afidi sono dioiche mentre altre, come D. devecta, sono monoiche e vivono esclusivamente sul Melo.
Questi Afidi superano l'inverno come uovo ed hanno un ciclo biologico molto simile a quello di altri Afidi, specialmente a quello dell'Afide grigio; compaiono molto presto, già in fase di germogliamento e compiono alcune generazioni soprattutto nella precoce primavera fino alla prima metà dell'estate. Le specie dioiche, successivamente si trasferiscono sull'ospite secondario; le specie monoiche, invece, rimangono sul Melo dove tuttavia finiscono molto presto il loro ciclo biologico.

Lotta

La lotta chimica specifica contro questi Afidi non è giustificata anche perché essi sono comunque controllati dai trattamenti effettuati contro l'Afide grigio.
In caso si rendano necessari trattamenti specifici i prodotti da utilizzare sono gli stessi usati contro gli altri Afidi; occorre tuttavia sempre considerare la presenza di nemici naturali (gli stessi di tutti gli Afidi) che possono svolgere un efficace controllo di queste popolazioni, prima di effettuare qualsiasi trattamento.

Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata


Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy