Hosta - Hosta spp.
Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Hosta.
Genere: Hosta.

Famiglia: Liliaceae.

Provenienza: Cina e Giappone.

Descrizione genere: comprende circa 20 specie di piante erbacee, perenni e rustiche, che presentano un fogliame molto decorativo e fiori imbutiformi e penduli, che compaiono riuniti in racemi, spiccando sulle foglie. Vengono di solito coltivate come tappezzanti per il sottobosco o per bordure ombreggiate; ma sono utilizzate anche come piante da appartamento.

Hosta fortunei Hosta fortunei (foto www.agraria.org)

Specie e varietà

Hosta albomarginata: è originaria del Giappone questa specie simile a H. lancifolia, dalla quale si differenzia per le foglie più piccole e con margini bianchi. In giugno-luglio produce fiori imbutiformi, lunghi 5 cm., di colore lilla con striature violacee. Cresce fino a 30-40 cm.

Hosta crispula: ha foglie lunghe dalla forma ovato-lanceolata, con apice appuntito e lamina di colore verde scuro, con margini bianchi questa specie provienente dal Giappone. In giugno-luglio produce fiori color lilla-porpora, lunghi circa 5 cm. Cresce fino a 50-60 cm.

Hosta decorata: originaria del Giappone, questa specie presenta foglie ovali di un bel verde brillante. In giugno-luglio produce fusti fiorali privi di foglie, che portano 12-24 fiori. Raggiunge i 70 cm. di altezza.

Hosta elata o furtunei gigantea: questa specie rustica, originaria del Giappone, presenta foglie di forma ellittica, con la lamina lucida, di colore verde scuro e i margini ondulati. In giugno-luglio produce robusti fusti che portano racemi di fiori imbutiformi, di colore bianco o azzurro-violetto. Raggiunge i 90 cm. di altezza.

Hosta fortunei: presenta foglie cuoriformi, di colore grigio-verde, con nervature marcate e un lungo picciolo questa specie proveniente dal Giappone. In giugno-luglio produce grappoli di fiori lilla, lunghi 3 cm. Cresce fino a 60-70 cm. Specie molto diffusa, in commercio se ne trovano diverse varietà tra cui ricordiamo: ”Albopicta”, che presenta foglie giovani di colore verde chiaro, con la parte centrale giallo chiaro; “Argenteo-variegata”, con foglie grandi e striate di bianco; ”Aureo-marginata”, con foglie dai margini dorati; ”Gigantea”, denominata così perché può raggiungere il metro di altezza; ”Margino-alba”, che presenta foglie dai margini bianchi; ”Marginata”, con foglie dai margini argentati; ”Robusta”, che presenta foglie e fiori di dimensioni maggiori rispetto a quelli della specie tipica.

Hosta lancifolia: raggiunge i 40-50 cm. di altezza questa specie proveniente da Cina e Giappone, che presenta foglie lanceolate, dalla lamina lucida di colore verde vivo. Da giugno a settembre produce fiori lunghi 3 cm., a forma di imbuto, aperto all’estremità, di colore lilla.

Hosta plantaginea: questa specie, originaria di Cina e Giappone, presenta foglie cordate, lucide, di colore giallo-verde. Gli scapi fiorali sono provvisti di foglie e portano grappoli di fiori lunghi fino a 12 cm., bianchi e profumati. Raggiunge l’altezza di 50-60 cm. e fiorisce da luglio a settembre. Tra le varietà troviamo: “Grandiflora”, che presenta fiori di dimensioni maggiori rispetto a quelli della specie tipica e ”Japonica”, dalle foglie più strette.

Hosta rectifolia o Funkia longipes: originaria del Giappone, questa specie presenta foglie erette, lanceolate, di colore verde scuro. I fiori, imbutiformi, lunghi fino a 5 cm., di colore viola-malva compaiono in giugno-luglio, riuniti in spighe. Cresce fino a 60-80 cm.

Hosta sieboldiana o H. glauca: presenta foglie lucide, di colore verde glauco, dalla forma ovato-lanceolata e dalle nervature marcate questa specie originaria del Giappone. In maggio-giugno produce fiori di colore bianco, a macchie porpora, lunghi 3-4 cm., riuniti in grappoli. Può crescere fino a 40-50 cm. Tra le varietà troviamo: “Cucullata medio-picta”, con foglie striate di bianco e ”Elegans”, con foglie verde-glauco e fiori lilla.

Hosta undulata: originaria del Giappone, questa specie presenta foglie ovali, dai margini ondulati, di colore verde macchiato di bianco e argento. In agosto produce fiori lunghi fino a 5 cm., imbutiformi, di colore lilla chiaro, che sono portati da fusti provvisti di foglie. Cresce fino a 60-70 cm.

Hosta ventricosa o H. caerulea: questa specie rustica, proveniente dall’Asia orientale, presenta foglie ovato-cordate di colore verde-glauco. I fiori, imbutiformi, lunghi 3-5 cm., di colore viola-malva, compaiono, in maggio-giugno, riuniti in grappoli. Raggiunge 80-90 cm. di altezza.

Hosta spp. Hosta spp. (foto www.agraria.org)

Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari

Luce: buona; tollera anche il sole, purché non nelle ore e nei mesi più caldi. Le specie e le varietà variegate richiedono un’esposizione parzialmente ombreggiata, per mantenere la colorazione del fogliame.
Annaffiature e umidità ambientale: il terreno deve risultare sempre umido, specie in estate; ma devono essere evitati assolutamente i ristagni d’acqua.
Substrato: richiedono un terreno ben drenato contenente terra di foglie, torba e letame maturo.

Moltiplicazione

Si moltiplicano, in marzo, per divisione dei cespi, che andranno ripiantati subito.

Malattie, parassiti e avversità

- Lumache: si nutrono delle foglie, lasciando sulla pianta strisce di muco argenteo. Si combattono con prodotti specifici.

Nome genere A - H
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy