Bauhinia - Bauhinia spp.
Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Bauhinia, Albero orchidea
Genere: Bauhinia.

Famiglia: Fabaceae.

Provenienza: Cina, India e Africa meridionale

Descrizione genere: comprende circa 200 piccoli arbusti, alberi e rampicanti originari delle regioni tropicali. Alcune specie, come Bauhinia grandiflora si possono coltivare all'aperto nelle regioni in cui non gela, ma solitamente le bauhinie vengono coltivate come piante da appartamento.

Bauhinia galpinii Bauhinia galpinii (foto http://mgonline.com)

Specie e varietà

Bauhinia grandiflora: presenta fusto semi legnoso, foglie bilobate, simili a farfalle. In primavera e in estate producono molti fiori di colore bianco, giallo, rosa o rosso, su lunghi steli semilegnosi, di solito in grappoli di 5-6 fiori. In autunno producono lunghe capsule legnose piene di semi.

Bauhinia galpinii (sin. punctata): originaria dell'Africa meridionale, viene coltivata nei giardini tropicali; presenta fiori in racemi rosso arancio.

Bauhinia purpurea: produce mazzi terminali di fiori rosa-viola, molto profumati, a fine autunno.

Bauhinia hupeana: originaria della Cina, presenta fiori delicati e profumati, in corimbi, bianco-rosati, in primavera.

Bauhinia tormentosa: presenta fiori gialli campanulati.

Bauhinia variegata: decidua, presenta fiori rosa, bianchi o magenta, profumati, dall'inverno alla primavera.

Bauhinia grandiflora Bauhinia grandiflora (foto www.pref.kyoto.jp)

Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari

Luce: abbisognano di una posizione soleggiata, quindi in estate vanno tenute in terrazzo o in giardino, ben esposte al sole.
Substrato: non ha particolari necessità, basta che il terreno sia ben drenato e molto fertile. Potendo raggiungere dimensioni notevoli (anche alcuni metri), è necessario cambiare spesso il vaso. per fioriture abbondanti e per mantenere compatta la pianta si consiglia di potarla vigorosamente in autunno o alla fine dell'inverno.
Temperatura: temono i freddi invernali e quindi all'inizio dell'autunno devono essere poste in luogo riparato o in casa, in posizione soleggiata.
Annaffiature e concimazioni: non hanno bisogno di molta acqua (ogni 15 giorni circa); lasciare asciugare bene il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. In primavera-estate si consiglia di concimare ogni 15 giorni circa con concime da fiore aggiunto all'acqua delle annaffiature.

Moltiplicazione

Moltiplicazione: si moltiplicano facilmente per seme,in primavera seminando in semenzaio temperato e umido; quando ci sono almeno due paia di foglie per pianta, porre in vasi singoli.
Potatura: per fioriture abbondanti e per mantenere compatta la pianta si consiglia di potarla vigorosamente in autunno o alla fine dell'inverno.

Malattie, parassiti e avversità

- Marciume radicale: causato da annaffiature eccessive e ristagno idrico nel vaso.

Nome genere A - H
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy