Aristolochia - Aristolochia machrophylla
Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Aristolochia.
Genere: Aristolochia.
Specie: machrophylla.
Famiglia: Aristolochiaceae.

Provenienza: arbusto a portamento rampicante originario dell'America del Nord.

Descrizione genere:vi appartengono 350 specie di piante erbacee o arbustive perenni, a foglie caduche o sempreverdi, rustiche o delicate.

Aristolochia machrophylla (o A. sipho o A. durior ): è un arbusto rampicante molto vigoroso in grado di ricoprire rapidamente una superficie. Le grandi foglie, larghe fino a 30 centimetri sono di colore verde scuro con riflessi leggermente bluastri. I fiori hanno una forma curiosa, a pipa, e hanno un color porpora scuro all'interno e verde giallastro all'esterno. Sono spesso nascosti dal fogliame; hanno un intenso e particolare profumo che attira gli insetti impollinatori fino alle parti più interne, dalle quali non possono più uscire, finché l'antera con il polline fecondante non si rompe.
E' una specie ideale per i pergolati, anche in terrazza, e può raggiungere altezze di diversi metri.

Aristolochia Fiore di Aristolochia (foto www.agraria.org)

Aristolochia Fiore di Aristolochia (foto www.agraria.org)

Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari

Temperatura: non sopporta i freddi invernali; predilige le esposizioni a mezz'ombra.
Annaffiature e umidità ambientale: abbisogna di abbondanti apporti di acqua durante la crescita; da ottobre, fino all'inizio della primavera, le irrigazioni devono diminuire considerevolmente
Substrato: leggero e ricco, un po' alcalino.
Concimazioni ed accorgimenti particolari: Per tutta l'estate e' opportuno aggiungere, ogni due settimane, un fertilizzante liquido.

Moltiplicazione, potatura

Si riproduce per seme e per talea. A luglio le talee vanno poste in un cassone con torba e sabbia, a una temperatura di circa 18°C. Una volta radicate devono essere trapiantate in vasi dal diametro di 8 cm circa; dopo averle fatte irrobustire in cassone freddo, le piantine possono essere messe a dimora.

Malattie, parassiti e avversità

Non presenta particolari inconvenienti.

Nome genere A - H
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy