Dicentra - Dicentra spp.
Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Dicentra, Cuore di Maria o Lacrime di Venezia (D. spectabilis).
Genere: Dicentra.

Famiglia: Fumariaceae.

Provenienza: America Settentrionale, Cina e Giappone.

Descrizione genere: comprende circa 20 specie di piante erbacee, perenni e rizomatose, che presentano foglie di varie tonalità di verde, profondamente divise, simili a quelle di alcune felci. I fiori, che solitamente sbocciano in estate riuniti in racemi arcuati e inclinati, sono cuoriformi e generalmente di colore rosa. Possono essere utilizzate come piante da bordura, da giardino roccioso e da vaso, meglio se in serra fredda, dove è possibile ottenere una fioritura precoce, già dall’inizio di marzo.

Dicentra spectabilis Dicentra spectabilis (foto www.agraria.org)

Dicentra eximia Dicentra eximia (foto www.esacademic.com)

Specie e varietà

Dicentra cucullaria: originaria dell’America Settentrionale, questa specie, che data la sua bassa taglia (7-15 cm. di altezza) risulta particolarmente adatta per il giardino roccioso, presenta foglie verde pallido e fiori allungati e cuoriformi, lunghi 2,5 cm., di colore bianco o rosa-porpora, che sbocciano riuniti in racemi inclinati.

Dicentra eximia: originaria dell’America Settentrionale, questa specie presenta il fogliame di colore grigio-verde. Da maggio a settembre produce racemi inclinati di fiori rosa intenso, cuoriformi e lunghi circa 2 cm. Cresce fino a 30-60 cm. di altezza. La varietà “Alba” ha i fiori bianchi.

Dicentra formosa: originaria dell’America Settentrionale, questa specie presenta foglie di colore verde brillante. In maggio-giugno produce racemi inclinati, formati da fiori cuoriformi, di colore rosa e lunghi circa 2 cm. Può crescere fino a 50 cm. di altezza. La varietà “Bountiful” offre una doppia fioritura (maggio-giugno e autunno), ma meno abbondante della specie tipica, con fiori di colore rosa intenso.

Dicentra spectabilis: originaria della Cina e del Giappone, questa specie detta anche “cuore di Maria”, presenta foglie di colore grigio-verde e fiori cuoriformi (che sbocciano da aprile a giugno, riuniti in racemi inclinati), lunghi 2,5 cm., di colore rosa-rosso e forniti di un calice dal quale fuoriescono petali bianchi.

Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari

Temperatura: richiedono riparo dal freddo e dai venti forti.
Luce: si adattano a qualsiasi esposizione, purché riparata dal freddo e dai venti forti. D. cucullaria predilige un’esposizione ombreggiata.
Annaffiature e umidità ambientale: richiedono annaffiature frequenti, specie D. cucullaria (che richiede anche un’elevata umidità ambientale).
Substrato: si adattano a qualsiasi tipo di terreno da giardino, ben drenato, leggero e ricco di sostanza organica.
Concimazioni ed accorgimenti particolari: si può ottenere una seconda fioritura in autunno, cimando le piante in vaso, in serra fredda o in cassone.

Moltiplicazione

Nuovi esemplari possono essere ottenuti per divisione dei cespi o semina. Il primo metodo si esegue tra ottobre e marzo, avendo cura di ripiantare subito i cespi divisi. La semina si effettua in marzo in terrine riempite con l’apposita composta per semi e tenute alla temperatura di 15 °C. Le piantine così ottenute dovranno essere ripicchettate in piccoli vasi e tenute, a irrobustire per un anno circa, in letto freddo. Successivamente si procederà al trapianto a dimora definitiva.

Malattie, parassiti e avversità

 

Nome genere A - H
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy