Topo domestico - Mus domesticus - Mus musculus
Atlante della Fauna selvatica italiana - Mammiferi

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Mammiferi
Ordine: Roditori
Famiglia:  Muridi
Genere: Mus
Specie: domesticus
Sinonimi: Mus musculus Linnaeus, 1758 - Mus abbotti

Specie di probabile origine asiatica, il Topo domestico è ormai diffuso in gran parte dell’Europa occidentale e mediterranea. Nonostante le difficoltà connesse con le discordanti opinioni sul valore specifico dell’entità, si ritiene che ormai esso sia diffuso in gran parte del mondo.
La specie è distribuita in tutta Italia, comprese le isole minori, con la sola eccezione dell’Isola di Montecristo.

Topo domestico Topo domestico - Mus domesticus (foto Bert Pijs)

Topo domestico Topo domestico (foto http://nathistoc.bio.uci.edu)

Caratteri distintivi

Lunghezza testa-corpo: 7,2-10,3 cm
Lunghezza coda: 6-10,2 cm
Peso: 10-25 (36) grammi

Corpo piccolo e slanciato; mantello superiormente variabile da grigio-brunastro a grigio nelle varie tonalità, inferiormente da biancastro a grigio chiaro o grigio giallastro con peli più corti.
Muso appuntito, orecchi allungati e arrotondati, occhi piccoli, scuri e sporgenti. Zampe posteriori più lunghe. Coda lunga priva di peli.
Maschio più grande del maschio.

Biologia

Abitudini soprattutto crepuscolari-notturne.
Alimentazione: parti vegetali, insetti, acari.
La maturità sessuale viene raggiunto a circa 3 mesi. La gestazione dura 22 giorni circa; 4 parti all'anno con 4-10 e più piccoli inetti.
Versi: squittii, stridii.
In cattività presenta anche clorazioni bianche, nere, bruno-rossicce, con o senza pezzature bianche.

Mammiferi
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy