Scoiattolo Grigio - Sciurus carolinensis Gmelin
Atlante della Fauna selvatica italiana - Mammiferi

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Mammiferi
Ordine:  Roditori
Famiglia:  Sciuridi
Genere: Sciurus
Specie: S. carolinensis

Lo Scoiattolo grigio nordamericano è detto anche Scoiattolo grigio orientale per distinguerlo dalla specie occidentale (Sciurus griseus), è originario della zona atlantica dell'America Settentrionale. E' stato introdotto in altri stati degli USa e in altri paesi, tra cui alcuni europei, come Irlanda e Gran Bretagna, dove si è rapidamente diffusa a discapito dell'affine ma più piccolo Sciurus vulgaris. In Italia ne sussistono attualmente tre popolazioni isolate al Nord Italia (Piemonte, Liguria e Lombardia). L'habitat nativo di questa specie sono i boschi estesi e maturi di latifoglie con ricco sottobosco: essendo tuttavia molto adattabile, la si trova anche nei parchi urbani e nei giardini pubblici, purché con presenza di alberi. Nelle aree in cui la specie è stata introdotta, essa può rivelarsi un flagello per le colture di cereali e frutta a guscio, inoltre danneggia seriamente le foreste in quanto ha la tendenza a scortecciare gli alberi durante l'inverno, rendendoli maggiormente suscettibili al freddo ed agli attacchi da parte di parassiti.

Scoiattolo grigio Scoiattolo Grigio Sciurus carolinensis (foto www.chelmsford.gov.uk)

Scoiattolo Grigio Scoiattolo Grigio (foto Christian Lirette http://gallery.new-ecopsychology.org)

Caratteri distintivi

Lunghezza totale circa 50 cm, di cui la metà di coda. Il peso medio è di circa 500 grammi.
Il colore del mantello è grigio chiaro, con sfumature rossicce su diverse parti del corpo. La zona ventrale e la gola sono in genere di colore bianco.

Biologia

La femmina va in calore due volte l'anno. Durante l'estro della femmina, i maschi competono anche violentemente per potersi accaparrare il diritto all'accoppiamento. La gravidanza dura circa un mese e mezzo, al termine del quale nascono in media quattro cuccioli, che vengono svezzati a sette settimane di vita e circa un mese dopo lasciano il nido. Durante l'allattamento la femmina è assai aggressiva con eventuali estranei. La taglia adulta viene raggiunta attorno ai nove mesi d'età. E' una specie dalle abitudini diurne che passa il tempo a cercare cibo (prevalentemente semi e frutta secca) e che nasconde poi nelle cavità dei tronchi d'albero o in buche nel terreno che poi ricopre. Non va in letargo nei mesi invernali.

Mammiferi
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy