Lepre Comune o Lepre Europea - Lepus europaeus
Atlante della Selvaggina

Sistematica


- Classe: Mammiferi (tre paia di mammelle)
- Superordine: Gliri
- Ordine: Lagomorfi o Duplici-dentati
- Famiglia: Leporidi
- Genere: Lepus (Linneo,1758)
- Specie: europaeus (Pallas, 1778)

Caratteri distintivi

- Lunghezza corpo 40/70 cm;
- Orecchie 8/14 cm;
- Piede posteriore 9,5/15 cm;
- Peso corpo da 1,5/6,5 Kg.
Il corpo é ricoperto di pelo color fulvo-grigiastro frammisto con nero sul dorso, più rossiccio sul collo, sulle spalle, sui fianchi.
Le lunghe orecchie hanno la punta nera e sono fulvo pallide; nera é pure la parte superiore della coda, che inferiormente e ai lati é bianca; arti posteriori più lunghi degli anteriori.
E’ diffusa in tutta l’Europa continentale (ad eccezione della Penisola Iberica, Sardegna e isole Baleari), in Transcaucasia, Asia Minore, Siria, Palestina e Iraq.
E’ stata introdotta con successo in Estremo Oriente, Sudamerica, Nordamerica, Nuova Zelanda. Vive sia in pianura che in zone collinari-montane, si nutre di tutti i tipi di vegetali.
Riproduzione - gennaio/settembre
Gestazione - 41/42 giorni
Numero cuccioli - 2/6 per 2/3 cucciolate anno
Primi passi - dopo 4/5 giorni
Svezzamento - 14/21 giorni
Maturità sessuale - 5/7 mesi M, 6/8 mesi F
Longevità - 5/8 anni

Differenze tra Lepre comune (Lepus europaeus) e Lepre  italica (Lepus corsicanus)

Oltre alla Lepre comune, nell’Italia centrale e meridionale è  presente anche un’altra specie, la Lepre italica (Lepus corsicanus  De Winton, 1898). Quest’ultima è l’unica specie di lepre presente  in Sicilia. Si tratta di una specie endemica minacciata in gran  parte dell’areale (Penisola), oggetto di specifiche misure di  conservazione da parte dello Stato (Piano d'Azione Nazionale per la Lepre italica: www.minambiente.it/index.php?id_sezione=715). La Lepre  comune e la Lepre italica sono distinguibili anche per alcune  caratteristiche del mantello evidenziate nelle foto che seguono.

Lepre europea (sinistra) e lepre italica (destra) Lepre europea (sinistra) e lepre italica (destra)
(foto Valter Trocchi Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica)

Particolare della coscia nelle lepre italica (sinistra) e nella lepre europea (destra) Particolare della coscia nelle lepre italica (sinistra) e nella lepre europea (destra)
(foto Valter Trocchi Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica)

Nuca e della parte dorsale del collo nella lepre europea (sinistra) e nella lepre italica (destra) Nuca e della parte dorsale del collo nella lepre europea (sinistra) e nella lepre italica (destra)
(foto Valter Trocchi Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica)

Informazioni

E’ possibile contattare gli autori per quesiti sulla gestione:
- Dott. Gianmaria Pisani  gianmaria.pisani@nemo.unipr.it
- Dott.ssa Chiara Serena Soffiantini  chiaraserena.soffiantini@nemo.unipr.it
E’ inoltre possibile avere informazioni per acquisto/vendita di capi.

Ungulati
Leporidi
Galliformi
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy