Papeda di Maurizio o Combava - Citrus x hystrix D.C.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Origine

La Papeda delle Mauritius o Combava (Citrus hystrix) è un agrume originario dell'India, molto coltivato nelle Isole Mauritius. Fu introdotta nel 1808 nella città di Nimes, vicino a Montpellie, da un capitano di nave. Una pianta di Citrus hystrix fu acquistata dal professor Gaetano Savi, per il Giardino di Pisa, intorno al 1825 dalla Francia.

Foglie di Papeda di Maurizio Foglie di Papeda di Maurizio - Citrus x hystrix D.C. (foto www.agraria.org)

Caratteristiche

E' una pianta di piccolo sviluppo con chioma irregolare e spine corte.
Le foglie sono di colore verde scuro, molto particolari, di forma ovato-oblunga, con picciolo alato di dimensioni pari a quelle della foglia.
I fiori sono piccoli, bianchi e odorosi. Frutto globoso, colore giallo-verdastro con buccia corrugata. Polpa con succo molto acido, amarognolo.
Specie simile è la Papeda di Icham (Citrus ichangensis), che ha fiori e frutti più grandi.

Papeda delle Mauritius Papeda di Maurizio - Citrus x hystrix D.C. (foto http://kr.ioffer.com)

Usi

Il frutto fresco è molto acido e pertanto viene usato solo in cucina. La buccia viene utilizzata come ingrediente piccante di salse e condimenti, e sottili fettine di combava accompagnano piatti di pesce. Molto apprezzate sono le foglie che costituiscono la base di molte insalate. La spremuta, sottoposta a lavorazione, viene adoperata nella preparazione di alcuni liquori a base di rum che si producono su Madagascar e sull’isola di Riunione. Come gli altri agrumi, anche la combava è sfruttata con profitto dall’industria.

Tecniche di coltivazione

Vedere Tecniche di coltivazione degli agrumi (clicca qui)

Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy