Casimiroa (Zapote)- Casimiroa edulis Llave & Lex.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Generalità

È un albero tropicale sempreverde appartenente alla Famiglia delle Rutaceae. Originario del Messico (dove viene chiamato Zapote bianco) e dell'America centrale, viene coltivato nei Paesi a clima subtropicale per via dei frutti, commestibili e dal sapore variabile a seconda delle cultivar.
Il nome del genere (Casimiroa) è dedicato al cardinale Casimiro Gomez de Ortega (1740-1818), botanico spagnolo e direttore dell'Orto Botanico di Madrid.
Alto da 8 a 15 m, molto ramificato. Le sue foglie sono aromatiche, composte, con foglioline rosso-rame e poi verdi, lunghe da 10 a 18 cm. In primavera sbocciano grappoli di fiori profumati verdi o bianchi. I frutti sono drupe verdi, del diametro da 6 a 12 cm, con polpa bianca, burrosa, commestibile.

Casimiroa Frutti di Casimiroa (foto http://toptropicals.com)

Fiori di Casimiroa Fiori di Casimiroa (foto http://caprettetibetane.splinder.com)

Produzioni

Viene coltivata per i suoi frutti commestibili dal sapore di pesca, con sottile buccia giallastra e polpa color crema dolce e profumata. I semi sono utilizzati a scopo officinale.

Avversità

 

Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy