Casimiroa (Zapote)- Casimiroa edulis Llave & Lex.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Generalità

È un albero tropicale sempreverde appartenente alla Famiglia delle Rutaceae. Originario del Messico (dove viene chiamato Zapote bianco) e dell'America centrale, viene coltivato nei Paesi a clima subtropicale per via dei frutti, commestibili e dal sapore variabile a seconda delle cultivar.
Il nome del genere (Casimiroa) è dedicato al cardinale Casimiro Gomez de Ortega (1740-1818), botanico spagnolo e direttore dell'Orto Botanico di Madrid.
Alto da 8 a 15 m, molto ramificato. Le sue foglie sono aromatiche, composte, con foglioline rosso-rame e poi verdi, lunghe da 10 a 18 cm. In primavera sbocciano grappoli di fiori profumati verdi o bianchi. I frutti sono drupe verdi, del diametro da 6 a 12 cm, con polpa bianca, burrosa, commestibile.

Casimiroa Frutti di Casimiroa (foto http://toptropicals.com)

Fiori di Casimiroa Fiori di Casimiroa (foto http://caprettetibetane.splinder.com)

Produzioni

Viene coltivata per i suoi frutti commestibili dal sapore di pesca, con sottile buccia giallastra e polpa color crema dolce e profumata. I semi sono utilizzati a scopo officinale.

Avversità

 

Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy