Chinotto - Citrus myrtifolia Raf.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Generalità

Il Chinotto (Citrus myrtifolia Raf.) è un agrume originario della Cina meridionale (da cui deriva il nome comune).
E' presente in Europa da molti secoli. Secondo alcuni studiosi è considerato una mutazione gemmaria del Citrus aurantium.
In Italia viene coltivato esclusivamente nella Riviera Ligure di Ponente.
E' un piccolo albero (fino a tre metri di altezza), compatto, con lenta crescita e privo di spine.
Le foglie ricordano quelle del Mirto (da cui il nome scientifico) e sono piccole, ellittiche, appuntite, cuoiose e color verde lucente.
I fiori sono piccoli, bianchi, molto profumati, solitari o riuniti in gruppi e in posizione ascellare o terminale.
I frutti hanno modeste dimensioni, schiacciati alle due estremità e, maturi, sono di color arancio intenso. La polpa è amara e acida e suddivisa in 8-10 segmenti.
I frutti sono utilizzati per produrre canditi, liquori, marmellate, mostarde e la classica bibita.
Viene innestato soprattutto su arancio amaro.. si presta molto bene alla coltivazione in vaso.

Frutti e fiori di Chinotto Frutti e fiori di Chinotto

Pianta in vaso di Chinotto Citrus myrtifolia Raf. Pianta in vaso di Chinotto Citrus myrtifolia Raf. (foto www.agraria.org)

Varietà

La cultivar più conosciuta è il Chinotto Piccolo, usata anche a scopo ornamentale. Altre varietà sono il Chinotto Grande, il Chinotto Crispifolia e il Chinotto a foglie di bosso.

Tecniche di coltivazione

Vedere Tecniche di coltivazione degli agrumi (clicca qui)

Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy