Noce del Brasile - Bertholletia excelsa L.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Generalità

Il Noce del Brasile (Bertholletia excelsa L.) e' originaria dell'Amazzonia; cresce spontaneamente del nord del Brasile, in Guyana e Venezuela. Alta fino 45 metri, con foglie coriacee, presenta un fusto che raggiunge i due metri di diametro.
Il frutto, di 15 centimetri di diametro, produce da 12 a 20 circa semi dotati di gusci legnosi.
I frutti vengono raccolti dopo che sono caduti al suolo.
Questi frutti pesano più di due kg l'uno. I semi prendono il nome di "noci del Brasile" o "noci del Para'" e il loro interno e' costituito da mandorle di sapore gradevole e assai apprezzate.
Il Brasile cominciò la sua esportazione solo nel 1835.

Frutto e semi di Noce del Brasile Frutto e semi di Noce del Brasile

Tecniche colturali

La pianta finora ha resistito a qualsiasi tentativo di addomesticamento. Pertanto la produzione di noci del Brasile deriva tutta da piante selvatiche.

Produzioni

La noce, il cui sapore è a metà fra quelli della noce comune e del cocco, ha forma di spicchio, guscio ruvido e margini netti. Sono molto apprezzate per il loro valore calorico e per la ricchezza di aminoacidi.
Dalle noci viene estratto anche un olio che tuttavia non e' serbevole e irrancidisce facilmente.

Avversità


Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy