Noce del Brasile - Bertholletia excelsa L.
Atlante delle coltivazioni arboree - Alberi da frutto

Generalità

Il Noce del Brasile (Bertholletia excelsa L.) e' originaria dell'Amazzonia; cresce spontaneamente del nord del Brasile, in Guyana e Venezuela. Alta fino 45 metri, con foglie coriacee, presenta un fusto che raggiunge i due metri di diametro.
Il frutto, di 15 centimetri di diametro, produce da 12 a 20 circa semi dotati di gusci legnosi.
I frutti vengono raccolti dopo che sono caduti al suolo.
Questi frutti pesano più di due kg l'uno. I semi prendono il nome di "noci del Brasile" o "noci del Para'" e il loro interno e' costituito da mandorle di sapore gradevole e assai apprezzate.
Il Brasile cominciò la sua esportazione solo nel 1835.

Frutto e semi di Noce del Brasile Frutto e semi di Noce del Brasile

Tecniche colturali

La pianta finora ha resistito a qualsiasi tentativo di addomesticamento. Pertanto la produzione di noci del Brasile deriva tutta da piante selvatiche.

Produzioni

La noce, il cui sapore è a metà fra quelli della noce comune e del cocco, ha forma di spicchio, guscio ruvido e margini netti. Sono molto apprezzate per il loro valore calorico e per la ricchezza di aminoacidi.
Dalle noci viene estratto anche un olio che tuttavia non e' serbevole e irrancidisce facilmente.

Avversità


Frutti maggiori
Agrumi
Frutti minori
Piccoli frutti
Frutti tropicali
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy