Cane da Pastore di Oropa
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Italia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi Bovari Svizzeri)
Sezione 1 Cani da Pastore
Senza prova di lavoro

Il Cane da pastore tipico del territorio biellese è usato da secoli e selezionato in base all'attitudine ed alla morfologia dai pastori e dagli allevatori di bovini.
La storia del Cane da Pastore di Oropa si intreccia inevitabilmente con quella di altre razze di animali domestici originarie dell'arco alpino, di cui il cane da pastore era utile conduttore e guardiano: la pecora Biellese e Bergamasca, i bovini Valdostani e la Pezzata Rossa d'Oropa tutte queste razze sono accomunate da decenni di selezione che ne ha valorizzato la capacità di adattamento ad un ambiente particolare come quello delle Prealpi e delle Alpi, caratterizzato da un clima montano e pedemontano variabile, umido e spesso molto freddo, dove per buona parte dell'anno le risorse pabulari d'alta quota sono ricoperte da una coltre nevosa. Purtroppo, il massiccio abbandono delle montagne ed il repentino mutamento dei criteri di allevamento, conseguenza della rivoluzione agricola degli anni Cinquanta, hanno prodotto una netta contrazione numerica, se non alla completa estinzione, di tutte queste popolazioni zootecniche locali, spesso sostituite dai pochi allevatori rimasti con razze alloctone e ibridi commerciali più popolari e produttivi.

Aspetto generale

Cane forte e resistente, con un fisico particolarmente agile ed attivo.

Carattere

È di carattere buono, ma se occorre sa agire con decisione e coraggio, senza essere temerario. Le sue doti di intelligenza, di moderazione e di pazienza, ne fanno un perfetto cane da pastore, guardia e utilità idoneo agli impieghi più svariati, che impara con facilità.

Cane di Oropa - Cane da pastore Biellese >>>

Cane da Pastore di Oropa (foto http://canedioropa.jimdo.com)

Cane da Pastore di Oropa (foto http://canedioropa.jimdo.com)

Cuccioli di Cane da Pastore di Oropa (foto http://canedioropa.jimdo.com)

Standard

BREVE CENNO STORICO

Il Cane da Pastore delle Alpi (Cane Pastore d'Oropa) trae le sue origini nell'antichità da un'antica razza italiana diffusa in tutto l'arco alpino e prealpino ed utilizzata come cane da pastore per la guida del bestiame. Ancora oggi è possibile vedere questi cani al lavoro che accompagnano le greggi nel loro stagionale spostamento dalla pianura alla montagna e le mandrie di bovini al pascolo sia in pianura che in alpeggio. E' facile apprezzarne le attitudini naturali come conduttori di ovini e di bovini e ottimi custodi degli animali nelle baite e nelle aziende agricole.

ASPETTO GENERALE
Il Cane d'Oropa è un cane mediolineo, armoniosamente proporzionato, che accoppia eleganza e potenza, di taglia media, di muscolatura asciutta e forte, con tronco raccolto che tende al quadrato.

PROPORZIONI IMPORTANTI
Rapporto tra altezza al garrese e lunghezza tronco = 0,9

Rapporto tra lunghezza cranio e lunghezza muso = 1

COMPORTAMENTO / CARATTERE
E' di carattere equilibrato, all'occorrenza sa agire con decisione e coraggio, senza essere temerario. Le sue doti di intelligenza, di moderazione e di pazienza ne fanno un perfetto cane da pastore, guardia e utilità, idoneo agli impieghi più svariati, che impara con facilità.

TESTA
La testa è proporzionata al corpo. Le linee superiori del cranio e del muso sono tra loro parallele.

REGIONE DEL CRANIO

Cranio

Il cranio è lungo quanto il muso ed è largo quanto la metà della lunghezza totale della testa. Leggermente bombato.

Stop

Evidente, ma non eccessivamente marcato.

REGIONE DEL MUSO

Tartufo

Tartufo nero, grande e ben pronunciato.

Muso

Canna nasale rettilinea.

Labbra

Labbra ben chiuse, nere come il palato

Mascelle/Denti

Mascelle forti con massetere pieno.

Dentatura completa (tollerata la mancanza dei PM1). Chiusura a forbice (tollerata la tenaglia).

Occhi

Espressione attenta e vivace. Di forma tendente al cerchio, con iride marrone più o meno scuro secondo il colore del mantello. Nei soggetti merle un occhio può essere azzurro (gazzuolo).

Orecchie

Di forma triangolare erette o semierette. Attaccate ben al di sopra dell'arcata zigomatica.

COLLO
Il collo è bene in evidenza, abbastanza diritto, ben muscoloso; si allarga gradatamente verso la spalla ed è esente da giogaia.

Pelo semilungo, più folto all'attaccatura.

CORPO
Tronco compatto.

Linea superiore

Il profilo superiore del dorso è rettilineo. Groppa spesso lievemente più elevata del garrese.

Garrese

Elevato sulla linea dorsale.

Dorso

Solido.

Rene

Regione lombare corta e solida.

Groppa

Ampia, muscolosa, leggermente inclinata.

Torace

Ampio e ben disceso fino all'altezza dei gomiti. Petto ampio.

Linea inferiore e addome

Addome tonico e ben sostenuto.

CODA
Inserita alta. Grossa e robusta alla radice va gradatamente affusolandosi verso la punta. La lunghezza non deve superare il garretto. A riposo, deve essere a "scimitarra", mentre quando il cane è in azione la coda sbandiera, ma non curva sopra il dorso. I soggetti anuri o brachiuri sono ricercati.

ARTI
ANTERIORI

Generalità

Ossatura solida, ma non pesante; muscolatura asciutta e forte; gli anteriori sono in appiombo visti da tutti i lati e perfettamente paralleli visti di fronte.

Spalla

Scapola lunga e obliqua, ben attaccata.

Braccio

Braccio lungo e sufficientemente obliquo.

Gomiti

Gomito fermo, né scollato, né stretto.

Avambraccio

Avambraccio lungo e diritto.

Articolazione carpale

Carpo molto fermo.

Metacarpo

Metacarpo forte e corto, quanto più possibile perpendicolare al suolo o soltanto pochissimo inclinato in avanti.

Piede anteriore

Piede rotondo, piede da gatto; dita ricurve e ben serrate; cuscinetti spessi ed elastici; unghie ricurve e grosse.

POSTERIORI

Generalità

Sono potenti, ma senza pesantezza; di profilo, i posteriori sono in appiombo e spesso leggermente vaccini.

Gli speroni sono generalmente presenti singoli o doppi.

Coscia

Di lunghezza media, larga e fortemente muscolosa.

Ginocchio

Approssimativamente sull'appiombo dell'anca; angolazione normale.

Gamba

Di lunghezza media, larga e muscolosa.

Garretto

Vicino al suolo, largo e muscoloso, moderatamente angolato.

Metatarso

Solido e corto.

Piede posteriore

Può essere leggermene ovale; dita ricurve e ben serrate; cuscinetti spessi e elastici; unghie scure e grosse.

ANDATURA
Trotto. Ambio a bassa velocità.

PELLE
Pelle ben aderente e comunque elastica.

MANTELLO
Pelo

Mediamente corto o semilungo, duro o setoso o lanoso. Il pelo è corto sulla testa, la faccia esterna delle orecchie e la parte bassa degli arti. Abbondante sottopelo.

Colore

Grigio a macchie (blue merle), nero (con focature sopra gli occhi), tricolore, grigio a macchie con focature, fulvo, fulvo carbonato. Tutti i colori possono presentare aree bianche di superficie totale inferiore al 50% della superficie totale del mantello

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese 45 / 60 cm

Peso 18 / 35 kg

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto, la cui valutazione deve essere in proporzione all'entità della deviazione e il cui influsso sulla salute e sul benessere del cane deve essere tenuto in conto.

In particolare:

- Groppa avvallata.

- Presenza di giogaia.

DIFETTI GRAVI
- Inversione dei caratteri sessuali (femmina mascolina o maschio femmineo).

DIFETTI ELIMINATORI
- Enognatismo, prognatismo, dentatura incompleta.

- Comportamento timido, aggressivo, cattivo, nervoso

- Insufficiente tipicità.

- Difetti gravi che riguardano struttura, mantello e colore

- Tartufo depigmentato.

N.B.: I maschi devono presentare due testicoli apparentemente normalmente sviluppati, completamente discesi nello scroto.

Razze italiane
Razze estere da A a B
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy