Ainu-Ken (Hokkaido)
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Giappone.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Molti esperti ed appassionati sostengono che questa razza giapponese discenda dagli antichi cani che accompagnarono gli emigranti di Honshu, che è la principale isola giapponese, verso l’isola di Hokkaido, durante il periodo Kamakura, nel dodicesimo secolo. Nel suo Paese d’origine viene chiamata “Hokkaido”, il nome gli deriva dal nome dell’isola da cui è originaria. Questa razza fu dichiarata addirittura Monumento Nazionale. Il nome Ainu-ken, gli venne dato dal popolo “Ainu”, autoctoni dell’isola di Hokkaido, i quali lo impiegavano nella caccia dell’orso e di altri grossi animali. Per questo impiego è stato selezionato per moltissimi anni, fino a rendere questa razza molto brava in ambito venatorio, ma anche rendendola un’ottima razza da compagnia. Dati i climi rigidi di quelle zone, la razza si è dovuta adattare e sviluppare una particolare morfologia che la rende piuttosto resistente.

Aspetto generale

Cane di media taglia, molto ben proporzionato. Possiede una robusta costruzione ed una solida ossatura. Ha una tonica muscolatura. Il rapporto tra altezza al garrese e lunghezza del corpo è di 10/11. il rapporto tra la lunghezza del cranio e lunghezza della canna nasale è di 3/2. La lunghezza del cranio è uguale alla larghezza al livello delle guance, vale a dire circa ¼ dell’altezza al garrese. Testa abbastanza larga. Tipico aspetto di cane giapponese. I caratteri sessuali secondari sono molto pronunciati.

Carattere

E' una razza insuperabile per doti di resistenza. È in grado di sopportare climi rigidi e forti cadute di neve. Uno dei suoi aspetti caratteriali più significativi è la dignità. È una razza fedele e molto sveglia. Apprezzabile anche il suo coraggio. Se abituato è senza dubbio adatto per stare in casa insieme alla famiglia. Non ci sono problemi per tenerlo a contatto con bambini. Ama moltissimo viaggiare e scoprire zone da lui inesplorate.

Ainu-Ken - Hokkaido Ainu-Ken - Hokkaido

Ainu-Ken - Hokkaido Ainu-Ken - Hokkaido (foto www.netscype.pl)

Ainu-Ken - Hokkaido Ainu-Ken - Hokkaido (foto Midori)

Standard

Altezza:
 - maschi da 48,5 a 51,5 cm
 - femmine da 45,5 a 48,5 cm.
Peso: da 18 a 25 kg.

Tronco: garrese ben prominente. Groppa correttamente inclinata. Dorso dritto e forte. Regione lombare moderatamente larga e muscolosa. Petto piuttosto ben sviluppato, ben disceso e di larghezza moderata, costole ben cinturate. Linea inferiore piuttosto rialzata.
Testa e muso: cranio e fronte larghi e leggermente piatti. Stop poco profondo ma evidente. Canna nasale dritta. Musello a forma di cono. Labbra serrate con bordi neri. Guance ben sviluppate.
Tartufo: nero, colore chiaro ammesso nei soggetti a manto bianco.
Denti: forti, regolarmente allineati, completi nel numero e molto sviluppati. Chiusura a forbice.
Collo: potente e muscoloso. Senza fanoni.
Orecchie: piccole, triangolari, leggermente inclinate in avanti e tenute fortemente drizzate.
Occhi: relativamente piccoli, di forma pressoché triangolare, ben distanziati e di colore bruno scuro.
Arti: anteriori con braccio dritto, con linee pure. Metacarpo leggermente inclinato. Posteriori potenti. Garretti resistenti e molto robusti. I piedi hanno dita ben arcuate e serrate. Cuscinetti duri ed elastici. Unghie dure e di colore nero o scuro.
Andatura: attiva, viva, leggera ed elastica.
Spalla: moderatamente inclinata.
Muscolatura: sviluppata ed evidente in tutto il corpo.
Linea superiore: dritta.
Coda: con attaccatura alta, spessa, portata sul dorso fortemente arrotolata o ricurva a forma di falcetto; l’estremità raggiunge il livello della grassella quando è abbassata.
Pelo: pelo di copertura ruvido e dritto, sottopelo dolce e denso. Il pelo della coda è piuttosto lungo e non troppo folto.
Colori ammessi: sesamo (pelo rosso fulvo, con punte nere), striato, rosso, nero, nero e focato, bianco.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, criptorchidismo, monorchidismo, colori diversi da quelli indicati dallo standard, spalla dritta, ambio, misure fuori standard, mancanze di premolari, coda corta o pendente, orecchie portate non dritte, carattere pauroso, retrotreno difettoso, movimento scorretto.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze italiane
Razze estere da A a B
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy