Pecorino Siciliano DOP
Atlante dei prodotti tipici - Formaggi tipici italiani

Pecorino Siciliano DOP - Origini e area di produzione

Pecorino è un termine generico e come tale può essere usato per indicare qualunque formaggio fatto con latte di pecora. E infatti, in Italia esiste una grande varietà di pecorini, tutti caratteristici di particolari aree o di determinate razze ovine. Il pecorino siciliano assume nomi diversi a seconda del luogo di produzione. Il processo di lavorazione è però quasi identico o varia comunque di poco da zona a zona. A dare un lieve differente sapore è il grado di grasso presente nel latte, l'alimentazione prevalente degli animali, il periodo di produzione o la differente stagionatura.
Area di produzione: Sicilia (province di Catania, Enna, Trapani, Caltanissetta, Palermo, Ragusa, Siracusa, Messina, Agrigento).
La Denominazione di Origine Protetta è stata riconosciuta il 12 giugno 1996.

Pecorino Siciliano DOP Pecorino Siciliano DOP

Pecorino Siciliano DOP - Caratteristiche e fasi di produzione

Il Pecorino siciliano viene prodotto esclusivamente con latte di pecora e molto spesso può presentarsi nella versione con il pepe nero aggiunto, a grani interi, al momento dell'incanestratura. (in questo caso viene chiamato "pipatu"). Il suo colore è forte e caratteristico ed il sapore, con l'età, si fa più piccante e ricco di aroma. Ha pasta bianco-sporco e, in base alle differenti tecniche usate, si può avere la presenza di più o meno grandi occhiature. Il bianco tipico delle produzioni invernali tende a divenire leggermente più giallino nelle produzioni primaverili ed estive. La forma è cilindrica, con le facce leggermente concave e crosta compatta bianco-giallognola. Il peso è variabile da 4 a 15 kg.
Tipo di formaggio: a pasta compatta bianca; stagionatura da 3 a 18 mesi.

Pecorino Siciliano Dop Pecorino Siciliano Dop (foto www.pignadoroformaggi.it)

Pecorino Siciliano DOP - Gastronomia e vini consigliati

Tipicamente viene consumato con le olive e il pane. I vini consigliati per l'abbinamento sono il Marsala per il tipo fresco e l'Etna rosso e Cerasuolo di Vittoria per quello più stagionato.

Consorzio Volontario per la Tutela del Pecorino Siciliano Dop
Via Roma, 35
92022 Cammarata (Agrigento)
Tel. Tel. (0039) 0922900844

Disciplinare di Produzione - Pecorino Siciliano Dop

Disciplinare di produzione della Denominazione di o Disciplinare di produzione della Denominazione di origine del forma rigine del formaggio "Pecorino Siciliano"
DPR 30 ottobre 1955, integrato dal DPR 3 agosto 1993 – GURI n. 295 del 22 dicembre 195 GURI n. 295 del 22 dicembre 195 GURI n. 295 del 22 dicembre 1955
(Iscrizione nel "Registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche prot igine protette e delle indicazioni geografiche protette" ai ette" ai sensi del Reg. CE n. 1107/96) sensi del Reg. CE n. 1107/96)

Formaggio a pasta dura, crudo, prodotto esclusivamente con latte di pecora intero, fresco e coagulato con caglio di agnello.
Si fabbrica nel periodo compreso fra l’ottobre e il giugno.
La salatura viene effettuata a secco.
Viene stagionato per almeno quattro mesi ed usato da tavola o da grattugia.

Il formaggio stagionato presenta le seguenti caratteristiche:
- forma cilindrica, a facce piane o leggermente concave;
- dimensioni e peso: forma da 4 a 12 kg, altezza da 10 a 18 cm, con variazioni, in più o in meno in rapporto alle condizioni tecniche di produzione;
- crosta bianco giallognola, recante impressi i segni del canestro nel quale è stata formata (canestrata), cappata con olio o morchia d’olio;
- pasta compatta, bianca o paglierina, con limitata occhiatura;
- sapore piccante caratteristico;
- grasso sulla sostanza secca: minimo 40%.

Zona di produzione: territorio della Regione siciliana.


Prodotti tipici trentini
Versione italiana English version Versiˇn espa˝ola
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy