Bruss delle Langhe
Atlante dei prodotti tipici - Formaggi tipici italiani

Origini e area di produzione

Non è un vero e proprio formaggio, ma una crema spalmabile, ottenuta dalla mescolanza dei vari formaggi. L'etimologia è incerta e sembra significhi "formaggio macerato nella grappa".
Il Brus è un prodotto piemontese d’Alta Langa, tipico della zona del cuneese.

Bruss delle Langhe Bruss delle Langhe

Caratteristiche e fasi di produzione

Il suo colore varia a seconda della zona di produzione: dal bianco, al giallino, al verdognolo, al grigiastro (in genere si presentano così tutti i Bruss cui è stato aggiunto un alcolico). L'odore è stuzzicante e forte, il sapore piccante e sapido.
Anche la preparazione varia da zona a zona. Nato per utilizzare gli avanzi, il Bruss è sostanzialmente prodotto con piccoli pezzi di formaggio di differente qualità, sempre piccanti, lasciati stagionare e fatti macerare nel latte o nel siero. Per bloccare la fermentazione si aggiunge, spesso, grappa, acquavite, brandy, rhum, in quantità più o meno modeste.
Oggi viene perlopiù preparato con formaggi di un solo genere e sostituendo la grappa con il vino bianco; spesso vengono aggiunti anche latte o crema di latte e, talvolta, erbe aromatiche. Il Brus delle Langhe si presenta come una crema omogenea e spalmabile, il cui colore varia a seconda dei formaggi impiegati: avorio, paglierino, grigio o marrone chiaro, può presentare sfumature verdognole se sono presenti formaggi erborinati; il profumo è intenso; il gusto, aromatico e piccante, è più o meno accentuato.

Gastronomia e vini consigliati

La consistenza di questo formaggio è cremosa, spalmabile; il sapore piccante e decisamente forte per i palati delicati, viene esaltato al meglio se associato a cibi neutri come la polenta, il pane o altri prodotti da forno secchi. I vini consigliati per l'abbinamento sono Barbaresco, Nebbiolo d'Alba, Rossese di Dolceacqua.

Agriturismi in Piemonte - Alba e le Langhe >>>


Prodotti tipici trentini
Versione italiana English version Versiˇn espa˝ola
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]