Festuca ovina - Festuca gr. ovina L.
Atlante delle coltivazioni erbacee - Foraggere

Famiglia: Poaceae o Gramineae o Graminaceae
Specie: Festuca gr. ovina L.
Altri nomi comuni: Paleo dei montoni, Festuca setaiola, Paleo capillare

Francese: Fétuque des mountons; Inglese: Sheep' fescue; Tedesco: Schafschwingel.

Origine e diffusione

Pianta perenne, spontanea anche in Italia.

Festuca ovina - Festuca gr. ovina L. Festuca ovina - Festuca gr. ovina L. (foto www.zum.de/stueber)

Caratteri botanici

Taglia bassa (20-40 cm), con cespi compatti e foglie sottili di color verde-grigiastro.

Esigenze ambientali e tecnica colturale

Poco esigente, si adatta anche a terreni magri e a climi freddi e siccitosi. Può essere utili in condizioni estreme, dove è impiegata solo in miscugli complessi da pascolo.

Varietà e utilizzazione

La produttività e il valore foraggero sono mediocri.
Dalle diverse specie che costituiscono questo gruppo sono state selezionate, soprattutto negli Stati Uniti ma anche in Europa e Nuova Zelanda, cultivar che vengono utilizzate principalmente per impieghi non foraggeri. Il Catalogo italiano annovera tre varietà, di cui una nazionale “Scilla”.

a cura di Francesco Sodi

Cereali
Leguminose Granella
Da tubero e orticole
Piante industriali
Foraggere
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy