Mulard
Atlante delle Anatre - Anatre domestiche

Generalità e caratteristiche economiche

I Mulard, ibridi sterili che derivano dall'incrocio interspecifico fra anatra di Barberia (Chairina moschata) e anatra comune (Anas platyrhynchos), sono molto apprezzati dai buongustai come anatre da arrosto e vengono impiegati anche per la produzione del fegato grasso. Questo prodotto di pregio si può ottenere anche dal maschio della Barberia e dall'Oca. Vengono utilizzati soprattutto i maschi Barberia e le femmine di anatra comune a causa della loro migliore attitudine alla deposizione. Dall'incrocio reciproco si ottengono ugualmente dei mulards ma con risultati diversi:
 - con l'incrocio maschio Barberia x femmina anatra comune si ottengono mulards maschi e femmine della medesima pezzatura (3,5-4,0 kg prima dell'ingozzamento); si possono ingozzare animali di ambo i sessi;
 - con l'incrocio maschio anatra comune x femmina Barberia si ottengono femmine molto più piccole dei maschi (2 kg rispetto ai 3,5 dei maschi sempre prima dell'ingozzamento). Vengono ingozzati solo i maschi.
La durata del periodo di incubazione varia dai 32 ai 30 giorni a seconda se l'anatra è di Barberia o comune.

Mulard ottenuti con femmine Pechino (le chiare) con Rouen (le scure) Mulard ottenuti con femmine Pechino (le chiare) con Rouen (le scure)

Il fegato d'anatra

Pe ottenere i mulards è indispensabile favorire l'accoppiamento fra le due specie perché il loro comportamento sembra costituire un fattore limitante.
Per porvi rimedio si allevano femmine e maschi insieme per abituarli gli uni agli altri.
Malgrado l'handicap della bassa produttività per ottenere gli anatroccoli, la produzione del fegato di mulard è in aumento in confronto a quello dell'oca.
Tra i vantaggi che presentano l'allevamento e l'ingozzamento del mulard rispetto all'oca ricordiamo:
 - facile allevamento grazie alla rusticità ed alla resistenza alle malattie;
 - buona resistenza all'ingozzamento;
 - minore tempo di impiego per l'ingozzamento ed effettuazione dell'ingozzamento solo due volte al giorno;
 - possibilità di ingozzamento durante tutto l'anno;
 - minore costo di produzione;
 - migliore qualità e finezza del fegato.
L'industria preferisce i fegati d'oca perché più voluminosi (peso medio 0,7 kg rispetto ai 0,35 kg del fegato di mulard) e più economici.

Fegato grasso: a sinistra d'oca a destra di mulard
Fegato grasso: a sinistra d'oca a destra di mulard

Selvatiche Ornamentali
Anatre Domestiche
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy