Raganella Mediterranea - Hyla meridionalis Boettger, 1874
Atlante della Fauna selvatica italiana - Anfibi

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Anfibi
Ordine:  Anuri
Famiglia:  Ilidi
Genere: Hyla
Specie: H. meridionalis

In passato veniva classificata come una sottospecie della Raganella Comune (Hyla arborea). Ha un ampio e frammentato areale di distribuzione, comprendente il nordest dell’Africa, la penisola iberica, le Baleari, le Canarie, Madeira, la Francia meridionale e il nordest dell’Italia. In Italia, e specificatamente in Liguria, la specie si trova la limite orientale di distribuzione con una maggiore diffusione a Ponente

Caratteri distintivi

La lunghezza media è di 5 cm, solo eccezionalmente raggiungono i 6,5 cm.
Presenta colorazione verde translucente e due fasce brune che, che partendo dalle narici e attraversando l'occhio, scendono lungo i fianchi delimitando cosi un'area ventrale di colore grigio fumo o bruno-giallastro che nel maschio si presenta sempre più scuro che nella femmina.
Il maschio ha un sacco vocale più ampio rispetto alla Raganella comune.

Biologia

La dieta degli adulti e degli immaturi è composta quasi esclusivamente da insetti, ragni e lumache. Le larve assumono detrito organico, materia vegetale come alghe e piante, e plancton. In Italia la riproduzione avviene da aprile a giugno. Le aree di frega sono costituite da acque poco profonde e ben vegetate, ferme od a scarsa corrente. Per la deposizione vengono preferiti i cumuli di vegetazione acquatica prossimi alle sponde. La frega avviene durante le ore notturne. L'amplesso è di tipo ascellare. Le uova sono fecondate dal maschio man mano che vengono emesse. Ogni femmina depone da 800 a 1.000 uova.
Le larve sono facilmente distinguibili da quelli di qualsiasi altra specie, la forma è sempre corta e tozza, con un grosso corpo globoso, una coda piuttosto corta dotata di una amplissima membrana natatoria e occhi laterali e distanziati; è presente una doppia striatura per tutta la lunghezza della coda che ha una membrana tendenzialmente più trasparente.
La metamorfosi è relativamente lenta è può durare anche per 2-3 mesi; i giovani appena metamorfosati hanno lunghezza non superiore a 1 – 1,5 cm.

Raganella Mediterranea Raganella Mediterranea (foto www.acremar.it)

Raganella Mediterranea Raganella Mediterranea (foto Mauro Pask)

Anfibi
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy