Raganella Comune - Hyla arborea Linnaeus 1758
Atlante della Fauna selvatica italiana - Anfibi

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Anfibi
Ordine:  Anuri
Famiglia:  Ilidi
Genere: Hyla
Specie: H. arborea

E' diffusa in tutta l'Europa centro-meridionale. Assente nel Regno Unito, Paesi scandinavi e Danimarca. In Asia arriva fino al ma Caspio. In Italia si trova solamente nel Friuli Venezia Giulia.

Caratteri distintivi

Piccola rana arboricola (in genere 3-5 cm, ma può arrivare ai 6,5 cm), di aspetto slanciato, con zampe lunghe, pelle liscia sul dorso e granulosa sul ventre. Occhi con pupille a forma ellittica orizzontale. Timpano piccolo, grande circa quanto il diametro dell'occhio. Caratteristici ingrossamenti adesivi a forma di disco sono presenti sulla punta delle dita. Specie dotata di capacità mimetiche notevoli, è in grado di cambiare colore rapidamente. La tinta varia a seconda del colore del substrato e della temperatura. Colore generalmente verde brillante uniforme, ma può variare da giallo fino a marrone scuro chiazzato. Dall'occhio parte una striscia scura che attraversa il timpano e corre lungo i fianchi, fino a giungere poco avanti all'inguine, punto dal quale si biforca verso l'alto ed il basso. Questo bordo laterale è spesso orlato di color crema. Sono presenti strisce evidenti anche sulle zampe. Il verde non si estende alla gola e le zone inferiori sono bianche o giallastre. Le femmine sono generalmente più grandi.

Biologia

Specie associata a foreste di latifoglie o miste, aperte e ben illuminate, boschetti ripari di laghi, paludi, stagni e corsi d'acqua, macchie e brughiere, è presente anche in ambienti antropizzati. La dieta degli adulti e degli immaturi è composta quasi esclusivamente da insetti, come ditteri, larve ed adulti di lepidotteri e coleotteri, ma vengono predati anche ragni e lumache. Le larve consumano detrito organico, materia vegetale come alghe e piante, e plancton. La riproduzione a luogo al temine del letargo invernale, solitamente da marzo a maggio. I maschi raggiungono per primi le zone di accoppiamento, costituite da acque poco profonde e ben vegetate, ferme od a scarsa corrente. La frega avviene durante le ore notturne. L'amplesso è di tipo ascellare. Le uova, di diametro compreso tra 1,5 e 2 mm, sono fecondate dal maschio man mano che vengono emesse.
Altre informazioni >>>

Raganella comune Raganella Comune (foto Christian Fischer)

Raganella Comune Raganella Comune (foto Marcello Consolo)

Anfibi
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy