Linurgo olivaceo - Linurgus olivaceus Fraser, 1842
Atlante degli Uccelli da gabbia - Esotici

Classificazione sistematica e informazioni generali

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Estrildidi
Genere: Linurgus
Specie: L. olivaceus Fraser, 1842

Estrildide del Continente africano. La sua distribuzione è nel territorio della fascia centrale dell'Africa, zona che comprende i seguenti Paesi: Kenya, Tanzania, Malawi, Togo, Camerun, Nigeria, Zaire, sud del Sudan e alcune regioni del Lago Tanganica. Il suo habitat comprende zone equatoriali e subtropicali, ma anche montagne, altipiani e zone di foreste fitte alternate con pascoli, radure, margini dei boschi.
Sono riconosciute quattro sottospecie:
il “Linurgus olivaceus olìvaceus”: si trova in Togo, Nigeria, Isola di Fernando po', Camerun;
il “Linurgus olivaceus prigogine”: si trova in Zaire, monte Ki-vu, regione del Lago Tanganika;
il “Linurgus olivaceus elgonensis”: si trova in Sudan, monte Elgon, altipiani del Kenya;
il “Linurgus olivaceus kilimensis”: si trova in Tanzania, sul monte Kilimangiaro, Malawi.
Le quattro specie sono praticamente identica per quanto riguarda la morfologia, ma possono essere distinte solamente dal colore del piumaggio, soprattutto nella zona del dorso.

Linurgo olivaceo Linurgo olivaceo - Linurgus olivaceus (foto www.pbase.com)

Linurgo olivaceo Linurgo olivaceo - Linurgus olivaceus

Caratteristiche

Uccellino di circa 15 cm di lunghezza. Il suo canto è inconfondibile, con cinguettii alternati. Come aspetto è molto simile al “Lucherino testa nera”, pertanto a volte viene scambiato con esso anche da alcuni allevatori. Il colore è praticamente identico a quest'ultimo. La testa, le guance, il mento e gola sono di colore nero. La sua nuca e il dorso sono color oliva tendente al giallo. Il groppone è verde tendente al giallo. Le remiganti sono nere, ma con le estremità marcate di bianco, mentre le copritrici secondarie e piccole sono gialle con leggere sfumature verdi. Il petto, il ventre, il sottocoda e la coda sono di un giallo acceso. Il becco conico e color arancione. I suoi occhi sono bruni. Le zampe sono color arancio. In questa specie il dimorfismo è abbastanza evidente, in quanto nell femmina il piumaggio è interamente verde oliva, con ventre giallo e becco più chiaro. I novelli somigliano molto alla femmina, ma presentano delle sfumature brune.

Allevamento

Abbastanza difficile da allevare. Non è assolutamente un tipo di uccello adatto per allevatori alle prime armi. Talvolta per farlo riprodurre in cattività, vi è la necessità di impiegare delle balie per far covare le uova deposte e per imbeccare i piccoli nati. Esistono pochi casi documentati in Italia di successo nella riproduzione in gabbia.
Allo stato naturale vive a coppie o in piccoli stormi. La sua dieta è a base di semi, bacche ed insetti che ricerca sul terreno e tra i cespugli, dove trascorre la maggior parte del tempo. Il Linurgo è un uccello molto pacifico, piuttosto sedentario e tranquillo, e proprio per questa sua caratteristica è da sempre utilizzato come uccello da gabbie e da voliera fin da tempi antichi. Costruisce un nido a forma di “coppa”, composto da muschio, rametti e anche radici. Solitamente il nido viene sempre costruito in un cespuglio fitto o sui rami bassi di un albero con molto fogliame.
In Europa è quasi impossibile poterlo ammirare, in quanto fa parte degli uccelli rari e gli allevatori che si cimentano nella sua selezione si possono contare sulle dita di una mano. È presente in pochi allevamenti nel nord Europa, soprattutto nei Paesi Bassi.
Alle mostre ornitologiche nazionali e internazionali non è quasi mai presente.

Scheda realizzata da Federico Vinattieri http://ornitologia.difossombrone.it

Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy