Becco d'Argento - Euodice cantans
Atlante degli Uccelli da gabbia - Esotici

Classificazione sistematica e informazioni generali

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Estrildidi
Genere: Euodice
Specie: E. cantans

Questo piccolo estrildide vive nel Continente africani, più precisamente nelle zone del Nord, nella Somalia, in Tanzania e nel Sahara del sud; nidifica anche in Arabia. Il suo ambiente ideale è la savana e tutte quelle zone semi-desertiche, specialmente in prossimità di zone coltivate dell’uomo, dove può nutrirsi e trovare cibo a volontà per nutrire i suoi pulli. Il Becco d’Argento si ciba principalmente di panico e molta molta verdura. Alleva i suoi nidiacei con semi germinati, semi di vario genere. In natura vive in colonia.

Becco d'Argento Becco d'Argento - Euodice cantans (foto darixxx)

Dimorfismo

Non evidenzia nessun tipo di dimorfismo evidente, pertanto i maschi devono essere individuati dal loro canto.

Caratteristiche

E' un piccolo uccellino di circa 11 cm. E’ facilmente riconoscibile tra gli altri suoi simili in quanto possiede una tipica livrea caratterizzata da varie tonalità di colore bruno con leggere bordature bianche. Nell’insieme ha una colorazione di colore beige. Il becco, come si intuisce dal suo nome comune, è grigio chiaro. I suoi occhi sono scusi. Anche le zampe sono grigio chiaro. In cattività sono state selezionate varie mutazioni di colore.

Allevamento

Non è difficile far riprodurre in cattività questo uccellino, considerato uno dei più “facili” tra gli esotici africani. Grazie al suo socievole carattere può essere tenuto anche in voliere con molti suoi simili, in quanto è portato alla vita in colonia, anche nella stagione riproduttiva.
L’ideale è permettere loro di formare le coppie, che rimangono fedeli anche per più stagioni.
Allevano abbastanza bene diverse nidiate consecutive. In cattività allevano i piccoli con semplice pastoncino all’uovo e non necessitano di avere a disposizione prede vive. I nidiacei escono dal nido all’età di circa tre settimane e sono già in grado di volare perfettamente. Se si decide di tenerlo in una voliera mista, ossia dove si trovano più specie diverse, bisogna stare molto attenti che non venga sottomesso da specie di taglia più grande.
E’ consigliabile allevarlo a coppie in gabbie almeno di 90 cm di larghezza. Per aver miglior successo nella riproduzione è consigliabile posizionare la gabbia in zone tranquille, senza mai spostarla nel periodo della cova. Il nido da utilizzare è quello classico “a cassetta”, ma cova molto bene anche nel nido di vimini a forma di pera.
E’ un bellissimo estrildide molto elegante e molto apprezzato alle mostre ornitologiche.

Becco d'Argento Becco d'Argento - Euodice cantans (foto darixxx)

Scheda realizzata da Federico Vinattieri http://ornitologia.difossombrone.it

Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy