Pungitopo - Ruscus aculeatus L.
Atlante delle coltivazioni erbacee - Piante aromatiche

Famiglia: Liliaceae
Genere: Ruscus
Specie: R. aculeatus L.
Altri nomi comuni: Pugnitopo, Piccasorci, Asparago pazzo, Erba cocca, Linguetta, Spinapruci, Sparaciu tronu.

Generalità

Il Pungitopo è un cespuglio alto fino a 80 cm circa, comune nei boschi fino a 800 metri circa.
Pianta rinomata per le proprietà astringenti e diuretiche, il pungitopo viene considerato il parente selvatico dell'asparago comune, con cui condivide alcune utilizzazioni culinarie.
Viene coltivato come pianta ornamentale soprattutto come decorazione durante le feste natalizie.

Pungitopo Pungitopo - Ruscus aculeatus L.

Pungitopo Pungitopo - Ruscus aculeatus L. (foto www.rcplondon.ac.uk)

Caratteri botanici

Presenta un rizoma strisciante; i fusti sono eretti e di colore verde-scuro, legnosetti e striati, con cladodi da lanceolati ad ovato-acuminati (lunghi 2-3 cm), con acuta spina apicale.
I fiori sono singoli, portati dai cladodi, subsessili, con bratteola alla base. I frutti sono bacche sferiche o subsferiche.

Proprietà terapeutiche

Vengono utilizzati i germogli (raccolti da marzo a maggio) e le radici (raccolte tra settembre e novembre). Il rizoma viene pulito ed essiccato al sole; i germogli si utilizzano in cucina solo freschi, dopo essere stati lessati e vengono consumati in insalate o nella preparazione di minestre. Il decotto e la tintura delle radici vengono impiegati nella cura delle emorroidi e contro il gonfiore delle gambe (uso esterno). Il decotto di rizoma viene impiegato come astringete e diuretico.

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]