Aneto - Anethum graveolens L.
Atlante delle coltivazioni erbacee - Piante aromatiche

Famiglia: Ombrelliferae
Specie: Anethum graveolens L.

Generalità

Pianta erbacea annuale originaria dell'Asia sudoccidentale. In Italia è coltivata e di rado naturalizzata.

Aneto - Anethum graveolens L. Aneto - Anethum graveolens L. (foto http://home.hiroshima-u.ac.jp/shoyaku/)

Caratteri botanici

Presente fusti eretti alti fino a 100 cm. Le foglie, alterne, pinnate, blu-verdi, hanno la lamina divisa in lacinie filiformi. I piccoli fiori gialli sono riuniti in infiorescenze ad ombrelle di 15-30 raggi. I frutti (detti semi) sono degli acheni scanalati.

Coltivazione

Seminare in primavera direttamente all'aperto, utilizzando seme fresco, su terreno fresco e in luogo soleggiato. Diradare se le piantine sono troppo fitte. Irrigare periodicamente e liberare il terreno dalle infestanti.

Raccolta e conservazione

Le foglie possono essere raccolte e consumate fresche durante tutto il periodo vegetativo. Tagliare le piante quando i frutti sono quasi maturi e farle essiccare all'ombra. Batterle poi delicatamente per raccogliere i frutti maturi.

Uso in cucina e proprietà terapeutiche

Simile al Finocchio selvatico, è adatto nelle marinate, nella salsa per i pesci e nelle insalate. I frutti, molto aromatici, sono ideali per profumare l'aceto, le conserve, i funghi e le verdure sott'aceto.
Proprietà terapeutiche: diuretiche, emmenagoghe, stimolanti, carminative.


Crea una tua azienda di coltivazione di piante officinali
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy