Finocchio marino - Crithmum maritimum L.
Atlante delle coltivazioni erbacee - Piante aromatiche

Famiglia: Ombrelliferae
Specie: Crithmum maritimum L.

Generalità

Erbacea perenne originaria delle regioni europee mediterranee. In Italia è diffusa lungo le zone costiere.

Finocchio marino Finocchio marino (foto http://ispb.univ-lyon1.fr)

Caratteri botanici

Pianta rizomatosa, presenta fusti robusti e ramificati alti fino a 60 cm. Le foglie sono alterne e succulente, 2-3 pennatosette, con lamina divisa in segmenti lanceolati. Le infiorescenze sono a forma di ombrelle con 20-30 raggi che portano fiori giallo-verdognoli.

Coltivazione

Si propaga facilmente per seme. Diradare le piante se troppo fitte. Le piante adulte possono essere riprodotte anche per divisione dei cespi, in primavera.

Raccolta e conservazione

Le foglie tenere possono essere raccolte durante tutto il periodo vegetativo e consumate fresche.

Uso in cucina e proprietà terapeutiche

Vengono usate per dare sapore a pesci, uova, antipasti e insalate.
Proprietà terapeutiche: stimolanti, aperitive, digestive, diuretiche, carminative.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy