Coriandolo - Coriandrum sativum L.
Atlante delle coltivazioni erbacee - Piante aromatiche

Famiglia: Ombrelliferae
Specie: Coriandrum sativum L.

Generalità

Il Coriandolo (o prezzemolo cinese) è Pianta erbacea annuale originaria delle regioni mediterranee del sud-ovest. In Italia è coltivata e di rado naturalizzata. Appartiene alla stessa famiglia del cumino, dell'aneto, del finocchio e naturalmente del prezzemolo.

Infiorescenze di Coriandolo Infiorescenze di Coriandolo (foto http://biokert.uni-corvinus.hu)

Infiorescenze di Coriandolo Frutti di Coriandolo (foto www.ars-grin.gov)

Caratteri botanici

Presenta fusti eretti, ramificati, alti fino a 50 cm. Le foglie alterne e 2-3 pennatosette, presentano la lamina divisa in lacinie filiformi. Le infiorescenze sono delle ombrelle a 4-6 raggi che portano piccoli fiori bianco-rosati. Il frutto (chiamato comunemente seme) è un achenio subgloboso.

Coltivazione

Seminare in primavera direttamente all'aperto, in zona soleggiata e su terreno fertile e sciolto. Diradare se le piantine sono troppo fitte.

Raccolta e conservazione

Estirpare le piante quando i frutti sono quasi maturi. Appenderle in luogo fresco. Quando sono secche, batterle delicatamente e raccogliere i frutticcini essiccati.

Uso in cucina e proprietà terapeutiche

In cucina i semi si abbinano con cavoli, crauti, legumi, pesce, agnello maiale, nelle mele al forno. Ideali per profumare i funghi e le verdure sott'aceto.
Proprietà terapeutiche: antispasmodiche, carminative, antisettiche, aperitive, digestive.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy