Emerocallide - Hemerocallis spp.
Atlante dei fiori - Bulbose, Rizomatose, Tuberose

Classificazione, provenienza e descrizione

Famiglia: Liliaceae
Genere: Hemerocallis
Nome comune: Emerocallide, Bella di giorno, Bella un giorno, Gigli di san Gaetano

Tipologia: Perenni erbacee, Rizomatose
Propagazione: divisione

Etimologia: il nome del genere (Hemerocallis) deriva dal greco "heméra" = giorno e "kallos" = bellezza, con riferimento alla breve durata della fioritura ("bei fiori di un giorno")

Il genere h., originario del Giappone, dell'Europa meridionale e della Siberia, comprende numerose specie, pressocé sconosciute, anche se molto graziose: una sola di esse, la H. aurantiaca, era un tempo assai diffusa nei giardini: oggi la si incontra raramente, essendo stata soppiantata da molti bellissimi ibridi.

Hemerocallis aurantiaca Hemerocallis aurantiaca (foto www.botanische-spaziergaenge.at)

Hemerocallis fulva Hemerocallis fulva (foto https://facultystaff.richmond.edu/~jhayden)

Come si coltiva

Sono piante rustiche che si adattano a ogni tipo di terreno, al sole o all'ombra; non richiedono cure particolari e possono essere lasciate indisturbate per molti anni; naturalmente ben trattate daranno risultati migliori e fioritura più ricca. Le condizioni ideali sono un'esposizione in mezz'ombra in un terreno profondo, fresco, fertile, moderatamente umido.
Le H. si moltiplicano per divisione, da effettuarsi in primavera, al momento in cui la pianta entra nel periodo di vegetazione. I ceppi divisi vanno spaziati di circa 50 cm l'uno dall'altro.

Specie e varietà

- Hemerocallis aurantiaca Baker.: specie originaria del Giappone. Ha foglie lunghe, strette e piegate nel senso della lunghezza, arcuate e appuntite. I fiori, portati alla sommità di steli eretti e rigidi, senza foglie, alti fino a 85 cm, sono grandi e di colore arancio scuro, simili nella forma a quelli del Lilium. I fiori durano un solo giorno, ma essendo prodotti in grande quantità, il periodo di fioritura si prolunga per parecchie settimane.
- Hemerocallis flava L.: specie originaria dell'Ungheria e della Siberia. alta 60 cm, presenta fiori gialli, profumati, che fioriscono in giugno. In Italia viene chiamato impropriamente Giglio dorato.
- Hemerocallis fulva L.: Specie originaria della Cina. Viene chiamata Giglio turco. Alta 75 cm, presenta fiori molto grandi, arancio rosso a strisce color albicocca che compaiono a giugno-luglio; i petali sono ondulati.
- Hemerocallis citrina Baroni: specie originaria della Cina. Alta anche più di 80 cm, presenta numerosi fiori giallo-limone, delicatamente profumati, che compaiono in maggio-giugno.

Herocallis: ibridi - sono per la maggior parte di origine americana. I colori sono il quasi nero, il rosso, il rosa puro, il rosa antico, il quasi bianco, e anche bicolori. Si distinguono anche in base all'epoca di fioritura (precoce, 15 maggio a tutto giugno; media, tutto giugno e parte di luglio; tardiva, 15 giugno a tutto luglio.

Malattie, parassiti e avversità

I germogli sono facilmente attaccati e danneggiati dalle limacce.

Bulbose
Rizomatose
Tuberose
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy