Fritillaria - Fritillaria spp.
Atlante dei fiori - Bulbose, Rizomatose, Tuberose

Classificazione, provenienza e descrizione

Famiglia: Liliaceae
Genere: Fritillaria
Nome comune: Fritillaria

Tipologia: Perenni, Bulbose
Propagazione: divisione dei bulbi, seme

Etimologia: il nome Fritillaria deriva dal latino "fritillus" (bussolotto per dadi) ed è dovuto alla somiglianza dei fiori di alcune specie di questo genere (dalla caratteristica reticolatura "a scacchiera") con un bussolotto usato dai Romani in un gioco di dadi.

Il genere Fritillaria comprende un centinaio di specie distribuite tra l'Asia Minore, l'Europa, la Siberia e l'America del Nord. Si adattano a tutti i climi e sono alte in genere 30-40 cm, ma alcune raggiungono il metro di altezza.

Fritillaria meleagris Fritillaria meleagris (foto http://fritillaries.com)

Come si coltiva

Una volta messe a dimora non devono essere più distrurbate. Le specie più basse possono essere coltivate anche in vaso. Il terreno deve essere fertile e profondo, ben drenato, la posizione di mezz'ombra. Si può molroplicare facilmente per divisione dei bulbi, durante il riposo vegetativo. Si possono riprodurre anche per seme, ma per ottenere piante fiorite si dovranno aspettare 4 o 5 anni.

Fritillaria meleagris Fritillaria meleagris

Fritillaria imperialis Fritillaria imperialis (foto http://fritillaries.com)

Specie e varietà

- Fritillaria meleagris L.: specie originaria dell'Europa, in Italia cresce spontanea nei boschi e nei prati nelle Alpi e negli Appennini. Il nome comune Testa di serpente le viene dai colori dei fiori, variamente macchiati di porpora, che ricordano la pelle dei serpenti. Allo stato spontaneo esistono anche con fiori interamente gialli o bianchi. I fiori penduli e a forma di campana compaiono in aprile-maggio. Non viene coltivata.
- Fritillaria imperialis L.: Originaria dei paesi orientali, è coltivata da diversi secoli e molto apprezzata le le sue infiorescenze veramente regali. I fiori, penduli, hanno colori variabili dal giallo, all'arancio, al rosso. Le infiorescenze sono circondate da fasci di piccole foglie e sono portate da steli rigidi alti fino a 1,25 cm. L'odore dei fiori è sgradevole.
- Fritillaria ruthenica L.: specie originaria del Caucaso, presenta fiori neri e penduli che compaiono in maggio.

Malattie, parassiti e avversità

Possono essere dannosi attacchi di limacce e del coleottero Lilioceris lilii.

Bulbose
Rizomatose
Tuberose
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy