Agapanto - Agapanthus spp.
Atlante dei fiori - Bulbose, Rizomatose, Tuberose

Classificazione, provenienza e descrizione

Famiglia: Liliaceae
Genere: Agapanthus
Nome comune: Agapanto, Amarillide turchina

Tipologia: Perenni, Tuberose
Propagazione: divisione, seme

Etimologia: in greco il suo nome significa fiore dell'amore.

Piante originarie del Sudafrica, sono state introdotte in Europa verso la fine del XVII secolo. Le varietà che si trovano in commercio sono ibridi.
Hanno radici tuberose, foglie a forma di nastro, di un bel verde carico. Sono di varia altezza; lo scapo è semplice e porta i fiori raccolti in un'ombrella che può recare fino a 200 fiori. La durata della fioritura è di circa 3-4 settimane.

Agapanthus campanulatus Agapanto Agapanthus campanulatus (foto www.rbge.org.uk)

Come si coltiva

Solo nelle zone dove le temperature invernali non scendono al di sotto dei -5°C le piante possono essere tenute in piena terra. Nei mesi rigidi è consigliabile però coprire tera e piante, al pedale, con una coltre di foglie, di letame e torba. Nelle regioni dove l'inverno è rigido, gli Agapanto vanno svernati in una serra fredda, annaffiandole un minimo. A marzo-aprile, prima della ripresa vegetativa, i tuberi che sono stati tolti dal terreno vanno interrati di nuovo a cm 15-20 di profondità e alla distanza di 40 cm tra pianta e pianta. Il terreno deve essere bel concimato con letame maturo. L'estate deve essere annaffiata abbondantemente. La moltiplicazione avviene per seme e per divisione. Seminando, si ottengono piante in grado di produrre fiori dopo 4 o 5 anni. La divisione può essere fatta tutto l'anno (meglio da marzo a settembre). Per favorire l'operazione di divisione e l'attecchimento, è meglio lasciare i tuberi immersi in acqua per qualche ora. Accanto alla pianta madre si formano giovani virgulti che è quindi facile staccare. Questi virgulti, posti in vasi via via più grandi, con terriccio e foglie, sono in grado di fiorire dopo 2 o 3 anni.

Le piante di Agapanthus vanno maneggiate usando dei guanti in quanto contengono delle sostanze tossiche che possono irritare la cute e le mucose.

Agapanto Agapanto (foto www.agraria.org)

Specie e varietà

Da noi sono più diffusi gli Agapanthus a foglie perenni che hanno infiorescenze più grandi di quelli a foglie decidue.

- Agapanthus africanus ha foglie piuttosto diritte, coriacee. I fiori sono celesti, campanulati.

- Agapanthus campanulatus: ha foglie più corte, strette e più dritte di quelle dellafricanus, e non sempreverdi; fiori celesti campanulati.

- Agapanthus orientalis: varietà più diffusa, dai cataloghi è solitamente chiamata Agapanthus umbellatus; scapo molto alto (nella varietà giganteus fino a 1,20 m) e i fiori possono arrivare fino al numero di 200.

Malattie, parassiti e avversità

Sono piante rustiche; le lumache possono danneggiare le foglie.

Bulbose
Rizomatose
Tuberose
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy