Santa Inês
Atlante delle razze Ovine - Razze di pecore

Origine e diffusione

Origine: Brasile.
Attitudine: duplice attitudine (carne e pelle).

La razza Santa Inês è nativa del Nord-Est brasiliano. Si sta diffondendo in gran parte del Brasile tropicale grazie alla sua rusticità, produttività e elevata attitudine materna nei diversi climi brasiliani. Per le sue caratteristiche e per le informazioni registrate da tecnici e creatori che si interessano dello studio degli ovini esistenti nella regione, la razza Santa Inês risulterebbe dall’incrocio alternato con le razze più antiche del Nord-Est: Morada Nova (rossa e bianca), Bergamasca e Criuola, ma sulle origini della razza è in atto un’accesa controversia.

Caratteristiche morfologiche e produttive

Il Santa Inês è un ovino senza lana di grande portamento, presentando un peso corporeo intorno agli 80 kg per i maschi e 60 kg per le femmine (animali adulti), tronco forte, quarti anteriori e posteriori grandi, ossatura vigorosa. Nei maschi si incontrano animali con più di 100 kg e femmine con più di 80 kg.
Le femmine sono ottime matrici, partorendo agnelli vigorosi, con frequenti parti doppi e con eccellente attitudine lattifera. Trattandosi di un ovino di dimensioni considerevoli, è abbastanza esigente in alimentazione. E’ un ovino indicato per essere allevato negli ambienti di migliore disponibilità nutritiva.

Caratteristiche ideali di razza:
TESTA: Taglia media, narici preminenti con mucosa pigmentata (ad eccezione della varietà bianca)
- Profilo: Profilo semi-convesso, muso allungato.
- Orecchi: Taglia media, rispettando una inserzione fissa, un po’ inclinata. Sono coperte di pelo e accompagnano il muso dell’animale.
- Corna: Assenti.
- Occhi: Buona separazione tra gli occhi.
COLLO: Ben inserito nel corpo, di taglia regolare leggermente allungato.
TRONCO:
- Linea Dorso-lombare: Dritto, con una possibile piccola depressione dietro al garrese.
- Groppa: Leggermente inclinata, sempre sostenuta da quarti forti e ben piantati.
- Coda: Media.
ARTI: Di ossa vigorose.
- Zoccoli: Scuri o bianchi, correlati con la mucosa nasale e gli orbitali oculari.
MANTELLO: La razza presenta quattro tipi di mantello:
- Bianco: Mantello totalmente bianco, con mucose e zoccoli bianchi. Insieme ad altri caratteri, denota una maggiore influenza del sangue di Bergamasca.
- Tartaruga: Mantello bianco con macchie nere e marroni sparse per tutto il corpo.
- Rosso: Abbastanza comune, totalmente rosso, denota influenza di sangue do Morada Nova.
- Nero: Totalmente nero.
ATTITUDINE: Si caratterizza come razza a duplice attitudine, per la produzione di carne e di pelle.

Caratterizzazione delle razze Santa Inês e Anglonubiana - di Fabio Olmastroni >>>

Santa Inês Femmine e agnelli di Santa Inês (foto Fabio Olmastroni)

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy