Cappello del prete
Atlante dei prodotti tipici - Salumi tipici italiani

Cappello del prete

Zona di origine:Provincia di Piacenza (Emilia-Romagna)

Prende il nome dalla forma che ricorda appunto i cappelli che i preti usavano portare alla fine dell'Ottocento; viene preparato con lo stesso impasto del Cotechino di Modena. In passato si usava prepararlo con i resti della lavorazione del culatello e del fiocchetto, provenienti dalla coscia, mentre oggi si utilizzano anche altri tagli magri. Vengono aggiunti anche cotenne, ritagli e grasso. Il condimento è costituito da sale, pepe, aglio e vino bianco. L'impasto si mette poi nella cotenna al di sopra dell'articolazione della zampa. Si cucina come i più noti cotechini e zamponi (bolliti) e lo si accompagna con abbondante purè di patate.

 

Cappello del prete Cappello del prete (foto www.vecchicarlo.it)


Prodotti tipici trentini
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy