Asparago bianco di Zambana
Atlante degli Ortaggi antichi - Varietà del Trentino-Alto Adige

Zona di produzione e cenni storici

Regione: Trentino-Alto Adige
Zona di produzione: Comune di Zambana (provincia di Trento)

La notorietà dell’asparagus officinalis è attestata, già dal 1810 sulla rivista Annali dell’agricoltura del Regno d’Italia nel quale furono rese pubbliche memorie di autori vari sullo stato dell’agricoltura locale.
Lo sviluppo maggiore si è avuto verso gli anni ’60, anche grazie al fatto che buona parte della produzione era indirizzata verso l’esportazione. Negli anni ’70 e ’80 vi è stata una crisi produttiva. Oggi le superfici coltivate ad asparago sono in costante crescita, con una produzione provinciale vicina ai 600 quintali annui.

Asparago bianco di Zambana Asparago bianco di Zambana (foto www.pianarotaliana.it)

Caratteristiche

Si contraddistingue esternamente per il colore bianco iridescente benché si possano accettare lievi tracce di colorazione rosata all’apice.
L’Asparago bianco di Zambana De.Co. si deve inoltre presentare dritto, sodo, con apice serrato e privo di impurità. Per ottenere questi obiettivi, si prevede l’immersione del turione in acqua fredda che porti a rapido raffreddamento subito dopo la raccolta.

Asparago bianco di Zambana Campo di asparago bianco di Zambana (foto www.trentino.com)

Tecnica di coltivazione

L’aratura del terreno deve essere profonda da un minimo di 40 cm ad un massimo di 60 cm.
La distanza minima tra le file deve essere almeno di 2 metri e la distanza tra ciascun piede di almeno 25 centimetri.
Il primo anno di messa a dimora dell’impianto è prevista la sarchiatura ed il taglio della vegetazione dopo il completo disseccamento. A seguire si completa la lavorazione superficiale del terreno ed una leggera rincalzatura.
La raccolta dell’asparago avviene di norma a partire dalla terza stagione, durante la quale è previsto un periodo di raccolta di massimo 18 giorni. A partire dalla quarta stagione il periodo di raccolta può essere di 45 giorni. La produzione massima consentita è comunque non superiore a 55 quintali per ettaro.
Nel periodo precedente dieci giorni la raccolta vengono creati cumuli di terra sui campi destinati alla produzione di Asparago bianco di Zambana DE.CO.. Il cumulo di terra sotto cui nasce il turione deve essere almeno di 28 centimetri, in modo da garantire la crescita dell’asparago completamente sotto terra.
Al termine del periodo della raccolta i teli  vengono tolti e viene ripianato il terreno. Ai ceppi è così permesso di germogliare.
La rifilatura del turione viene effettuata con mezzi manuali ed è pari a centimetri 18 o 22.

Produzione

 

Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia-Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Lombardia
Marche
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Veneto
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy