Cipresso di Lawson - Chamaecyparis lawsoniana (Murray) Parl.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Gymnospermae
Classe: Coniferae
Famiglia: Cupressaceae

Originario degli Stati Uniti sud-occidentali, dalla California all' Oregon. Richiede un clima oceanico. Introdotto in Europa verso la metà dell'Ottocento, è un'essenza ornamentale largamente impiegata, dalla quale si sono ottenute numerose cultivar.

Cipresso di Lawson Cipresso di Lawson - Arboreto di Vallombrosa (foto www.agraria.org)

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Albero dal portamento slanciato, piramidale, un po' irregolare, alto più di 60 metri nella terra d'origine e fino a 30 in Europa.
Tronco e corteccia
Corteccia profondamente solcata e sfibrata per il lungo, di color bruno-rossiccio.
Foglie e rametti
Le foglie sono persistenti, triangolari e squamiformi, molto piccole. Rametti piatti, disposti orizzontalmente in palchi fitti, con le estremità pendule.
Strutture riproduttive
Fiori unisessuali. Quelli femminili, piccoli e verde-rossatro, si trasformano in galbuli sferici di un centimetro di diametro, formati da circa sei squame, brunastri a maturità.

Usi

Questo cipresso è stato introdotto in Europa come essenza ornamentale e da legno. Questa specie è stata molto impiegata per forestazioni sperimentali.

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]