Cipresso dell'Arizona - Cupressus arizonica Greene
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Gymnospermae
Classe: Coniferae
Famiglia: Cupressaceae

Pianta originaria dell’Arizona (USA) e del Messico settentrionale; è stata introdotta in Europa alla fine del secolo scorso a scopo ornamentale.

Pianta e frutto di Cipresso dell'Arizona Pianta e frutto di Cipresso dell'Arizona

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Dimensioni di circa 20 metri nei suoi ambienti, mentre in Europa raggiunge al massimo 10-20 metri. Portamento colonnare e chioma con forma conico-piramidale variabile a seconda delle varietà e dell’utilizzo.
Tronco e corteccia
Pianta ramificata fin dalla base con scorza di aspetto fibroso e colore marrone-verdastro nelle piante giovani; diventa più scura, con sfumature grigiastre, negli esemplari adulti, dove si stacca in piccole strisce longitudinali.
Foglie
Pianta a foglie persistenti, squamiformi, abbastanza piccole e strettamente addossate ai rametti, di colore verde con sfumature grigiastre.
Strutture riproduttive
Albero monoico con strutture riproduttive maschili e femminili presenti nella stessa pianta, ma separate in rami diversi. Le strutture maschili sono costituite da piccoli coni terminali, mentre le strutture femminili sono formate da macrosporofilli riuniti in un cono tondeggiante.

Usi

Si tratta di una pianta utilizzata a scopo ornamentale e paesaggistico per la sua relativa adattabilità a diversi ambienti ed utilizzi.

Conifere
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy