Tortora scritta - Geophaps scripta Temmink, 1821
Atlante delle Tortore

Regno: Animalia
Phylum: Cordata
Subphylum: Vertebrata
Classe: Aves
Ordine: Columbiformes
Famiglia: Columbidae
Sottofamiglia: Columbinae
Genere: Geophaps
Specie: G. scripta Temmink, 1821

Origine e distribuzione

Forma una superspecie con G. smithii. Vive nelle pianure alberate con eucaliptus e Melaleuca del nord est dell'Australia.
Sono state classificate due sottospecie.

Caratteristiche morfologiche

Lunghezza totale: 27-32 cm
Peso: peso 200-225 grammi

La colorazione di base è marrone, il capo e la gola hanno dei caratteristici disegni bianchi e neri; dai lati del ventre si dipartono due bande chiare che giungono fino ai lati del petto formando una V.
Le ali sono di color marrone e le copritrici hanno bande iridescenti verdi violacee.
Il becco è nero, le zampe sono rosso scuro, la pelle circumorbitale è grigio blu in G. smithii scripta mentre è rossa in G. smithii peninsulae. Sessi simili, con maschi leggermente più tozzi e pelle nuda attorno all'occhio più estesa.

Biologia

L'alimentazione è costituita da semi di piante erbacee, da materiale vegetale fresco e insetti. Si riproduce tutto l'anno.
Sono stati osservati corteggiamenti aerei e il classico corteggiamento inchinato, simile alle altre tortore dalle ali bronzine, che viene eseguito a terra.
Costruisce il nido in una fossetta a terra al riparo di rocce e cespuglio. La femmina depone due uova color crema che vengono comate da entrambi i sessi per 15-17 giorni. I piccolo sono indipendenti a 1 mese d'età.
Compie brevi spostamenti all'interno del suo areale.

Allevamento

Specie tranquilla che può essere allevata facilmente con altri uccelli anche di piccole e medie dimensioni. Le voliere devono presentare molta vegetazione erbacea e alcuni tronchi e rocce.
Si nutre di miglio e semi di piccole dimensioni, grano, pane bagnato, larve di formiche, camole e verdura sminuzzata.
Il nido viene costruito in luogo riparato a livello del terreno. Importante è la tranquillità della coppia nei primi giorni della cova.
L'allevamento con balie di tortore dal collare è soddisfacente se il nido ha pareti di almeno 10 cm di altezza per evitare la fuga dei piccoli.
Specie quasi allevata esclusivamente in Australia a causa del divieto di esportazione.
Si hanno poche informazioni sulla sua abbondanza in natura. Sembra risenta della competizione del bestiame (pecore) per la ricerca di semi di piante erbacee.

Tortora scritta Tortora scritta - Geophaps scripta peninsulae (foto http://trevorharders.blogspot.it)

Tortora scritta Tortora scritta - Geophaps scripta scripta (foto http://calphotos.berkeley.edu)

Acquista online Tortore e Colombi
Ivano Pelicella - Edagricole

Questo libro riporta sia gli aspetti comportamentali e morfologici sia quelli tecnico-pratici collegati all’allevamento quali alimentazione, costruzione di nidi e voliere, riproduzione e incubazione artificiale. Acquista online >>>

Gen. Streptopelia
Gen. Macropygia Reinwardtoena Turacoena
Gen. Turtur Oena
Gen. Chalcophaps Henicophaps
Gen. Phaps Ocyphaps Geophaps
Gen. Geopelia
Gen. Zenaida
Gen. Columbina Claravis Metriopelia
Gen. Geotrygon Starnoenas
Gen. Gallicolumba
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy