Maialino Vietnamita
Atlante delle razze suine - Razze suine estere

Origine, diffusione e caratteristiche produttive

I maialini Nani Vietnamiti (o maiali vietnamiti del potbelly) sono stati selezionati negli anni '60 partendo da maiali del Vietnam. Sono stati introdotti dapprima in Svezia e in Canada e successivamente negli Stati Uniti nei giardini zoologici. L'interesse verso questi maialini come animali da compagnia è nato a metà degli anni '80 in America. All'inizio il loro prezzo era molto elevato (a causa dell'esiguità del numero di animali allevati): oggi è possibile acquistarli anche in Italia a prezzi relativamente accessibili (fino a 150 €). E' alquanto socievole e gregario, una caratteristica sviluppata nel Paese d'origine dove ha imparato nella sua evoluzione, selezione operata dall'uomo, a convivere con l'essere umano nella medesima abitazione. Il maialino nano del Vietnam è intelligente, curioso, testardo e molto socievole. E' sempre disposto ad imparare nuove cose. Se coccolato si dimostra amichevole, docile e fedele. Quando non vive con altri animali stabilisce un forte legame con le persone. Non ha problemi a socializzare con altri animali.

Caratteristiche morfologiche

Il peso medio varia dai 30 ai 70 kg (possono raggiungere i 90 kg).
La lunghezza media è di circa 90 cm e l'altezza circa 38 cm. ha un corpo abbastanza corto e compatto, le orecchie sono aguzze, dritte e la coda anch'essa dritta. Il colore del mantello è nero, bianco, bianco-nero o, raramente, colorato.
Lo sviluppo completo dura circa 5 anni. I maialini nani vivono in media 10-15 anni.

Maialino Nano Vietnamita
Maialino Nano Vietnamita

Maialino Nano Vietnamita Nano Vietnamita (foto www.potbellypigs.com)

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy