Monumenti Naturali Regionali - Lombardia
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Monumenti Naturali Regionali in Lombardia

Altopiano di Cariadeghe Altopiano di Cariadeghe
Comune: Serle
Provincia: Brescia
Istituzione: D.C.R. n. 2080 del 27 marzo 1985
L'altopiano di Cariadeghe (600-900 m) domina la Pianura Padana dalle propaggini meridionali delle Prealpi Bresciane. Si tratta di un ambiente unico in Lombardia per il gran numero di fenomeni carsici
Bodrio della Ca' dei Gatti Bodrio della Ca' dei Gatti
Comune: Pieve d'Olmi
Provincia: Cremona
Istituzione: D.G.R. 1 agosto 1996 n. VI/18897
E' una piccola area naturalistica (circa 1 ettaro) che ha lo scopo di proteggere l'area circostante l'omonimo bodrio, specchio lacustre relitto.
Bodrio della Cascina di Santa Margherita Bodrio della Cascina S. Margherita Comune: San Daniele Po
Provincia: Cremona
Istituzione: D.G.R. 1 agosto 1996 n. VI/18895
E' una piccola area nuturalistica (0,5 ettari) che tutela l'omonimo bodrio, specchio lacustre relitto.
Bodrio delle Gerre Bodrio delle Gerre
Comune: Stagno
Provincia: Cremona
Istituzione: D.G.R. 1 agosto 1996 n. VI/18896
Piccola area protetta (1 ettaro) con specchio lacustre relitto circondato da formazioni forestali igrofile dominate da robinia pseudoacacia e Salix alba, cui si associano arbusti e rare farnie.
Buco del Frate Buco del Frate
Comune: Prevalle
Provincia: Brescia
Istituzione: D.C.R. 3 dicembre 1981 n. 471
Il Buco del Frate è una tra le più importanti cavità naturali del Bresciano; costituita da due ampi vani intercomunicanti che sfociano in superficie con due distinti imbocchi, è ricca di reperti fossili.
Cascata dell'Acquafraggia Cascata dell'Acquafraggia
Comune: Piuro
Provincia: Sondrio
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38974
Il torrente Acquafraggia forma una serie di cascate, di cui quelle più in basso sono le più suggestive, con il loro doppio salto. L'area protetta interessa una superficie di 9,7 ettari circa.
Garzaia della Cascina Notizia Garzaia della Cascina Notizia
Comune: Mede
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 26 marzo 1986 n. 208
Boschetto igrofilo di limitata estensione (11,5 ettari) ad ontano nero con un'importante garzaia di nitticore e garzette.
Garzaia della Cascina Villarasca Garzaia della Cascina Villarasca
Comune: Rognano
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 31 maggio 1989 n. 1331
Complesso di zone umide, con boschi di ontano nero e gruppi di saliconi, intramezzati alle colture (tot. 53 ettari); ospita una garzaia di nitticore, garzette e sgarze ciuffetto.
Garzaia della Rinalda Garzaia della Rinalda
Comune: Candia Lomellina
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 26 marzo 1986 n. 207
Zona umida (circa 37 ettari), alimentata da fontanili, con vegetazione igrofila ad ontano nero, salice, salicone ed erbe palustri; al suo interno garzaia di nitticore e garzette.
Garzaia della Verminesca Garzaia della Verminesca
Comuni: Sant'Angelo, Castelnovetto e Cozzo
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 28 luglio 1988 n. 1179
Sita nella Lomellina occidentale, occupa un'area umida costituita dal paleoalveo del Torrente Agogna; interessa una superficie di 173 ettari complessivi, dove sono presenti varie specie di mammiferi e di uccelli.
Garzaia di Celpenchio Garzaia di Celpenchio
Comuni: Rosasco, Castelnovetto e Cozzo
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 26 marzo 1986 n. 211
Vasta zona umida (140 ettari complessivi) a canneto, con sparsi gruppi di saliconi, salici e ontani neri; ospita una garzaia di aironi rossi, nitticore e sgarze ciuffetto.
Garzaia di Gallia Garzaia di Gallia
Comune: Galliavola
Provincia: Pavia
Istituzione: D.G.R. 1 agosto 1996 n. VI/17287
La Garzaia di Gallia si trova nella Pianura Lomellina e occupa un'area di 23 ettari circa.
Garzaia di Sant'Alessandro Garzaia di Sant'Alessandro
Comune: Zeme
Provincia: Pavia
Istituzione: D.C.R. 29 aprile 1986 n. 250 - Oasi LIPU
Vasto complesso di zone umide (256 ettari) con boschi di ontano nero, specchi d'acqua e canneti; ospita una folta colonia di nitticore, garzette, sgarze ciuffetto ed aironi rossi.
Garzaia di Sartirana Garzaia Lago di Sartirana
Comune: Sartirana Lomellina
Provincia: Pavia
Istituzione: D.G.R. 1 agosto 1996 n. VI/17286
Il cosiddetto Lago di Sartirana si è formato verso la fine del 1700 dal divagare del fiume Sesia che scorreva a quel tempo a nord-ovest del fiume Po; l'area protetta occupa una superficie di 50 ettari circa.
Veduta del Lago d'Iseo Il Baluton
Comune: Provaglio d'Iseo
Provincia: Brescia
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38950
Il Baluton è un masso erratico abbandonato
da una lingua glaciale del Quaternario.
Bagolino Masso di arenaria rossa del Permico
Comune: Bagolino
Provincia: Brescia
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38953
Masso erratico di arenaria rossa che si trova nella parte settentrionale della Val Sabbia, nel Comune di Bagolino.
Pietra Lentina Pietra Lentina
Comune: Bellagio
Provincia: Como
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38956
Imponente masso erratico di granito proveniente dalla Valtellina, il più voluminoso della Lombardia, trasportato dai ghiacciai del Quaternario. (foto Felice)
Pietra Luna Pietra Luna
Comune: Bellagio
Provincia: Como
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38958
Masso erratico di gneiss piramidale che deve il suo curioso nome ad una mezzaluna incisa, nel 1782, su un fianco, e che ricorda la fine di un periodo di lotte Bellagio Magreglio. (foto Felice)
Pietra Nairola Pietra Nairola
Comune: Blevio
Provincia: Como
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38955
La Pietra Nairola è un enorme masso piatto di granito ghiandone, molto sporgente dal pendio della montagna, proveniente dalla Val Masino. (foto Felice)
Pietra Pendula Pietra Pendula
Comune: Torno
Provincia: Como
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38957
La Pietra Pendula è un masso erratico di granito ghiandone poggiato su uno stretto pilone calcareo, forse assottigliato ad opera dell'uomo. (foto Felice)
Sass Negher Sass Negher
Comune: Valmadrera
Provincia: Lecco
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38954
Masso erratico di tipica roccia serpentinosa, alterata e annerita dalle intemperie, che spicca visibilmente sul fondo valle per il suo colore scuro rispetto alle rocce calcaree chiare su cui poggia.
Sasso Cavallaccio Sasso Cavallaccio
Comune: Ranco
Provincia: Varese
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38949
Masso erratico di forma parallelepipeda, situato sulla riva del Lago Maggiore, conficcato nel suolo in posizione inclinata.
Sasso di Guidino Sasso di Guidino
Comune: Besana Brianza
Provincia: Milano
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38948
Grosso masso erratico la cui importanza è legata soprattutto alla sua posizione, la più meridionale della Lombardia, testimonianza della massima estensione glaciologica verso Sud.  
Sasso di Preguda Sasso di Preguda
Comune: Valmadrera
Provincia: Lecco
Istituzione: D.G.R. 22 maggio 1984 n. 38951
Masso erratico di forma piramidale alto circa sette metri indicato dalla tradizione come altare celtico.

Parchi Nazionali
Parchi Regionali
Riserve Naturali
Altre aree protette
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy