Canarino Ventre bianco - Serinus dorsostriatus Reichenow, 1887
Atlante degli Uccelli da gabbia - Esotici

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Fringillidi
Genere: Serinus
Specie: S. dorsostriatus

Uccellino originario dei territori che comprendono Tanzania, Somalia, Etiopia, Kenia e Uganda. Il suo habitat ideale è la classica savana, principalmente le zone cespugliose. Anche per questo fringillide, la cattura e l'importazione di contrabbando è stata una vera e propria “piaga” per la sua esistenza, fino a pochi anni fa. Attualmente quasi tutti i soggetti presenti in Europa sono nati in allevamento e quindi in cattività.

Canarino Ventre bianco Canarino Ventre bianco - Serinus dorsostriatus (foto www.birdsandbirds.com)

Canarino Ventre bianco Canarino Ventre bianco - Serinus dorsostriatus (foto http://ibc.lynxeds.com)

Caratteristiche

Uccello di circa 13 cm di lunghezza. Molto grazioso nel portamento e nella colorazione. Presenta un colore giallo-verdastro di fondo. Il suo corpo è striato di nero; queste striature coprono tutto il dorso e le ali. Da queste striatura si è aggiudicato il suo nome scientifico “dorsostriatus”, ossia “dorso striato”. Il suo ventre è bianco, così come il sottocoda. Presenta due mustacchi molto scusi che partono dal becco. Il becco è carnicino. L'occhio è scuso. Le zampe sono carnicine, tendente allo scuro. Per la sua somiglianza molti lo scambiano per il “Canarino del Mozambico”. Il dimorfismo sessuale in questa specie è abbastanza evidente, infatti la femmina presenta colori più pallidi, invece il maschio ha colori più intensi e accesi.

Allevamento

La tecnica di riproduzione di questa specie non è semplice. Non è certamente un esotico adatto ai neofiti. Prima di tutto per far sì che il periodo di riproduzione abbia tutti i requisiti per aver successo, bisogna alloggiare la coppia in una gabbia ampia, o in una voliera, ben riparata, con molta vegetazione, in modo tale da non disturbare la coppia in fase di accoppiamento e deposizione. Questi uccelli necessitano di una temperatura abbastanza costante e non inferiore ai 20°C circa. E' fondamentale non inserire altri soggetti nella voliera dove è alloggiata la coppia, poiché il C. Ventre Bianco diventa molto aggressivo con i suoi simili nel periodo degli amori, e quindi ciò potrebbe compromettere il regolare andamento della nidificazione. Il nido da utilizzare è quello “a coppa”, classico nido da Canarino domestico. La costruzione del nido è compito solo della femmina, la quale lo fodera accuratamente con fibre vegetali, come fibra di cocco, juta e fieno. Questa operazione può durare anche una settimana. La femmina poi depone di media 3 uova che porta avanti con la cova per circa 15-16 giorni. In questa specie è la femmina che si occupa di tutto, dalla costruzione del nido all'allevamento di piccoli. Il maschio non è solito accudire i piccoli, anche perché l'istinto della femmina è quello di scacciare il maschio ogni qual volta esso si porti in prossimità del nido. I novelli lasciano il nido a circa tre settimane di età. Il maschio ha il solo compito di accudire i piccoli dall'uscita dal nido, fino al totale svezzamento; mentre la femmina depone nuovamente. I novelli non sono per niente precoci, infatti la totale indipendenza la raggiungono a circa 50 giorni di vita.
La giusta alimentazione per questi uccelli è data dal classico misto per canarini. Frutta ben matura e verdure varie sono sempre molto gradite. Per imbeccare i piccoli usano, oltre al pastoncino all'uovo, anche semi germinati, e molte prede vive, che bisogna sempre mettere a loro disposizione. Le prede vive più apprezzate sono le tarme della farina.
L'ibridazione con questa specie è possibile, ma molto difficile; sono stati ottenuti risultati di ibridazione con diverse specie, tra cui il Canarino del Mozambico e anche il Ciuffolotto. Il Canarino Ventre Bianco è poco rappresentato nell'ambito delle Mostre ornitologiche nazionali e internazionali.

Scheda realizzata da Federico Vinattieri http://ornitologia.difossombrone.it

Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy