Buntes Bentheimer
Atlante delle razze suine - Razze suine estere

Origine, diffusione e caratteristiche produttive

Il Buntes-Bentheimer Schwein (o Buntes Deutsches Schwein o Bentheimer Landschwein) è una razza tedesca originaria del Bassa Sassonia.
La storia della razza Bentheim inizia a metà del XIX secolo. Oltre alle predominanti razze suine di campagna, era popolare anche l'allevamento di razze colorate e pezzate. Il maiale colorato di Bentheim era una razza suina fertile, frugale, resistente allo stress e poco impegnativa con buone proprietà materne. I maialini erano facili da vendere sui mercati grazie alla buona qualità della carne - e non da ultimo a causa dello spotting. Nel 1950 è stato istituito il Libro genealogico della razza. In seguito, il libro geneaogico è stato sciolto e il numero di animali allevati di questa razza è diminuito drasticamente (fino a 100 riproduttori rimasti). Fino a qualche anno fa si contavano circa 50 capi, saliti a 225 all’inizio del 2005. Oggi è cescente l'interesse nei confronti di questa razza.

Caratteristiche morfologiche

Maiale bianco con macchie nere tondeggianti, orecchie dirette in avanti ed in basso.

Peso medio:
- scrofa 180 kg
- verro 250 kg.

Altezza al garrese:
- scrofa 70 cm
- verro 75 cm.

Verro Buntes-Bentheimer
Verro Buntes-Bentheimer

Scrofa Buntes-Bentheimer
Scrofa Buntes-Bentheimer (foto www.vieh-ev.de)

Buntes-Bentheimer
Razza Buntes-Bentheimer (foto https://bunte-bentheimer-schweine.de/)

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy