Regione Emilia-Romagna
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Parchi e aree protette dell'Emilia-Romagna

Come una sorta di ponte, l'Emilia-Romagna si colloca al margine meridionale della zona fitogeografica centroeuropea a contatto con la zona mediterranea, con aspetti dell'una e dell'altra. Sono tre i suoi grandi sistemi geografici: la costa adriatica e il delta del Po, la Pianura Padana e i rilievi dell'Appennino. Soprattutto nelle zone di pianura, è evidente l'azione modificatrice operata dall'uomo, dalle centuriazioni romane alle imponenti opere di bonifica delle aree lagunari a sud del Delta. Lungo i pendii dell'alto crinale appenninico l'ambiente naturale si presenta ben conservato. Qui sono stati istituiti due Parchi Nazionali (quello delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e quello più recente dell'Appennino Tosco-Emiliano), oltre a una serie di parchi naturali e riserve naturali statali. Diffusa la presenza di aree protette anche lungo la fascia costiera, oggi ricomprese nel grande Parco Regionale del Delta del Po. Il territorio protetto è pari a circa il 10% dell'intera superficie regionale. Nell'ambito del Progetto Rete Natura 2000 sono stati proposti 113 SIC (siti di importanza comunitaria) e 41 ZPS (zone di protezione speciale) che ricadono per oltre metà nelle aree protette.

Pietra di Bismantova Pietra di Bismantova - Parco dell'Appennino Tosco-Emiliano (foto www.parcotoscoemiliano.it)

Parco Fluviale Regionale del Taro Parco Fluviale Regionale del Taro (foto www.comune.fornovo-di-taro.pr.it)

Parchi Nazionali
Parchi Regionali
Riserve Naturali
Oasi
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy